Blog di

Finalmente un allenatore picchia un calciatore sostituito che protesta (viva Delio Rossi)

Blog post del 2/05/2012
Parole chiave: 

Straordinario episodio a Firenze. Per me, tifoso di calcio, è il sogno di una vita. Ho atteso quarantun anni per assistere a un evento storico. La Fiorentina è sotto di due gol contro il Novara. L’allenatore Delio Rossi decide di sostituire un giocatore, Ljajic, già nel primo tempo, alla mezz’ora. Come spesso capita, il calciatore protesta e polemizza col tecnico, in genere lo manda a quel paese e l’allenatore in genere incassa.

Stavolta il calciatore ha rivolto al tecnico un applauso ironico. Però stavolta è cascato male, perché Delio Rossi ha invertito i ruoli. Prima ha ribattuto a muso duro al calciatore di non permettersi più. Visto che l’altro ha insistito, allora è passato alle maniere forti. E gli ha rifilato un primo schiaffone seguito, a poca distanza da un altro. 

Perdonatemi, sarà diseducativo ma è stata una scena semplicemente fantastica. Un episodio che a mia memoria non ha precedenti e proietta Delio Rossi nel mio personalissimo Olimpo.

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di mtommaseo
Gio, 03/05/2012 - 10:38
mtommaseo
Tutti i ceffoni e le sberle che ho preso da piccolo, compreso uno dalla mia maestra delle elementari, me li ricordo. E non tanto per il “dolore” fisico provato, ma perché associati ad un mio comportamento scorretto che aveva offeso un adulto, un passante o un semplice compagno di scuola. Ringrazierò sempre chi me li ha dati perché, se ora mi piaccio così come sono, è anche merito loro.
SHARE
Ritratto di Marco Giovanniello
Gio, 03/05/2012 - 11:31
mgiovanniello
Anche se si tratta di persone molto ben pagate, l' allenatore è il capo e il giocatore è un suo dipendente. Vorrei vedere se un capufficio o un capo reparto prendessero a sberle un sottoposto cosa scriverebbe un figlio di "genitori comunisti"... Il diritto al ceffone deriva dall' entità dello stipendio del giocatore? Tondelli ha il diritto di prenderla a sberle?
SHARE

Pagine

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Disoccupazione in calo al 12,9%

Tweet di Renzi: «Centomila posti di lavoro in più in un mese. Siamo solo all’inizio»

Bersani su Mattarella: «Se tutti sono responsabili ce la facciamo»

L’ex segretario Pd: Berlusconi? «abbiamo già abbastanza problemi noi, farà quello che vorrà»

Quirinale, Prodi: "Non voglio essere strumento di divisione"

La nota dell’ex presidente del Consiglio a poche ore dalla prima votazione

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

tanti-figli

Orgoglio e Pregiudizio, spiegato in un grafico

Il testo di Orgoglio e Pregiudizio, nelle celebrazioni del 200 compleanno di Jane Austen
L’orgoglio di Elizabeth e i pregiudizi di Darcy si scontrano e danno materia alla trama del libro
SHARE

Aumentare la produttività con i ritmi circadiani

Contro il corpo non si può fare nulla. Datori di lavoro e lavoratori ne devono tenere conto
SHARE

Piccola lezione di inglese per chi lo parla già bene

Frasi che, a prima vista, sembrano prive di senso, si rivelano corrette e con molte cose da dire
SHARE

Gli errori più comuni delle donne che tradiscono

Sarebbe meglio non farlo mai. Ma se proprio capita, questi sono i passi falsi da evitare
SHARE

PRESI DAL WEB

Sigarette: l’alternativa si chiama TJU, il chewing gum che sa di tabacco

Dopo l’exploit della sigaretta elettronica e i vaporizzatori, una joint-venture tra l’americana Altria e la danese Okono

La classifica delle droghe che causano più morti in America

Le tre sostanze che causano più morti all'anno negli Stati Uniti, infatti, sono completamente legali: sono l'alcool, il tabacco e gli antidolorifici oppiacei