Blog di

Finalmente un allenatore picchia un calciatore sostituito che protesta (viva Delio Rossi)

Blog post del 2/05/2012
Parole chiave: 

Straordinario episodio a Firenze. Per me, tifoso di calcio, è il sogno di una vita. Ho atteso quarantun anni per assistere a un evento storico. La Fiorentina è sotto di due gol contro il Novara. L’allenatore Delio Rossi decide di sostituire un giocatore, Ljajic, già nel primo tempo, alla mezz’ora. Come spesso capita, il calciatore protesta e polemizza col tecnico, in genere lo manda a quel paese e l’allenatore in genere incassa.

Stavolta il calciatore ha rivolto al tecnico un applauso ironico. Però stavolta è cascato male, perché Delio Rossi ha invertito i ruoli. Prima ha ribattuto a muso duro al calciatore di non permettersi più. Visto che l’altro ha insistito, allora è passato alle maniere forti. E gli ha rifilato un primo schiaffone seguito, a poca distanza da un altro. 

Perdonatemi, sarà diseducativo ma è stata una scena semplicemente fantastica. Un episodio che a mia memoria non ha precedenti e proietta Delio Rossi nel mio personalissimo Olimpo.

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 21:42
Finalmente? C'è da rallegrarsi? Io non so come si possano dire e scrivere certe cose.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 03:11
Io non so come si possa permettere un bimbetto di 20 anni neanche ... di prendere in giro il proprio allenatore .... E sicuramente saranno partite anche delle offese pesanti...... Pieno sostegno a delio rossi
SHARE
Ritratto di schierato con delio
Gio, 03/05/2012 - 11:16
schierato con delio
Entrambi dovrebbero essere professionisti e hanno sbagliato, ma entrambi!!!!! a partire da chi ha iniziato per primo. E' l'ora di finirla di tollerare continue mancanze di rispetto e prepotenze nei confronti di arbitri e allenatori. I calciatori se non sono d'accordo abbiano il coraggio di dimettersi lasciando ad altri privilegi e lauti compensi. Sono sicuro che quel calciatore non si permetterà più di ripetere lo stesso gesto e pertanto........il fine (raggiunto) giustifica il mezzo!!!!
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 21:45
Fatto bene !!!
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 21:51
ho sempre vissuto il calcio da spettatore, ma un cinquantenne che si fa pigliare per il sedere da un ragazzino di 20 anni proprio no. in nessun contesto...
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 21:55
Anonimo
ma che diavolo dice? spero lei stia scherzando
SHARE
Ritratto di alberto
Mer, 02/05/2012 - 21:56
alberto
diseducativo? a me sembra educativo.
SHARE
Ritratto di Luca
Mer, 02/05/2012 - 22:02
Luca
Va bene voler essere goliardi a tutti i costi, ma la violenza non va mai esaltata, neanche per scherzo. Un allenatore che picchia durante una partita un giocatore è come un padre che dà un ceffone al figlio ai giardinetti. L'umiliazione è sempre INGIUSTIFICABILE.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 08:39
Ma se il figlio forza costantemente il limite dell'educazione, del rispetto e nonostante tutti gli atteggiamenti politicamente corretti non desiste e non arretra! Una sana mortificazione e' salutare. E' tutto il buonismo di solo andata che ci costringe a vivere in una realtà incivile, avvilente e triste
SHARE
Ritratto di Tungsteno
Gio, 03/05/2012 - 10:08
Tungsteno
analisi perfetta della società di oggi
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 09:17
violenza???? 2 sberle non hanno mai fatto male a nessuno!!!!!
SHARE
Ritratto di Giuseppe Ceglia
Mer, 02/05/2012 - 22:05
Giuseppe Ceglia
Gli ultrà del Genoa sono scandalosi e inquietanti mentre Delio Rossi è un dio. Poteva far passare un po' di tempo, Gallo, per sostenere tesi così contrastanti sulla violenza.
SHARE
Ritratto di Giuseppe Pedersolu
Mer, 02/05/2012 - 22:10
Giuseppe Pedersolu
Non è politically correct però questi calciatori che si permettono tutto....L'ipocrisia della comunicazione imporrebbe la critica: "Rossi ha sbagliato". Ma molti pensano: lo schiaffo de Dios
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 22:32
Il lato diseducativo della vicenda è la cosa meno triste. La cosa veramente pietosa è la totale mancanza di rispetto reciproco dimostrata, altro che spirito di squadra. Nel rugby non sarebbe accaduto e di certo non per mancanza di attributi....
SHARE
Ritratto di aisai
Mer, 02/05/2012 - 23:13
aisai
Condivido parola per parola.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Mer, 02/05/2012 - 23:13
Che strano Olimpo, il tuo, se mi permetti: a giudicare dal video, pieno di 'brava gente' che per dimostrare la propria autorità, alza le mani.
SHARE
Ritratto di Massimo
Mer, 02/05/2012 - 23:21
Massimo
Complimenti. Peggio di Delio Rossi c'è solo chi lo esalta.
SHARE
Ritratto di Marina
Mer, 02/05/2012 - 23:59
Marina
Delio merita un decennale. Alla faccia dei perbenisti.
SHARE
Ritratto di Rubino
Gio, 03/05/2012 - 15:05
Rubino
Rispondo a Lei per rispondere a tutti i mentacatti che parlano di perbenismo: non c'entra niente il perbenismo. Un uomo che non ha la fredezza, l'intelligenza, la civiltà e l'educazione di saper comminare la giusta punizione a chi sbaglia (ovvero Delio Rossi che si comporta come un bulletto deficente di quartiere) non merita di allenare, non merita una vetrina mediatica, non merita niente. A tutti i frustrati che ne esaltano le virtù catartiche, perché avrebbero, dicono, voluto dare loro quello schiaffo al calciatore, come simbolo di un calcio viziato e tracotante, invito a non pagare più le partite, a far fallire questo circo malato. Invece di scrivere idiozie su internet, come fa l'autore del pezzo e i commenti apologetici per quel signore che ha sbagliato, e di grosso.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 00:08
D'accordissimo con l'articolo! E smettiamola con questo politically correct! In altri anni un giocatore giovane e strapagato non si sarebbe mai permesso un comportamento simile e in quel caso sarebbe stato prima appeso negli spogliatoi e poi sarebbe stato lui, non l'allenatore, ad essere stato licenziato!
SHARE
Ritratto di Alf
Gio, 03/05/2012 - 00:30
Alf
E' stato un episodio davvero squallido. Di uno squallore sublime
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 01:35
Anonimo
Ha fatto bene! Come il signore diceva,non si permettono neanche nel rugby ad usare la violenza ma... Nel calcio un giocatore che puo' prendere più dell'allenatore (e si parla di MILIONI) Dovrebbe sempre accettare se viene messo in banchina o no! Se fosse stato per un semplice va****** io ci avrei lasciato perdere ma non sappiamo ancora cosa gli ha detto! Puo' darsi che l'ha bestemiato i familiari oppure chissacchè e credo che chiunque avrebbe mostrato di non essere una femminuccia e di farsi rispettare visto che gli passa il doppio di età e gli puo' essere padre!(senza offesa alle donne) Non bisogna mai farsi sottomettere! Cerchi di dargli una mano e loro si prendono tutto il braccio! Grande Delio Rossi ! Ti stimo!
SHARE
Ritratto di serep
Gio, 03/05/2012 - 01:53
serep
E poi - da buon giornalisti che pretendiamo di essere - scriviamo pezzi contro i tifosi che bloccano le partite di calcio..e questo sarebbe lo sport malato? A me pare che siano le persone che lo fanno (allenatori come delio rossi), calciatori (quelli del calcioscommesse), tifosi (come lei che scrive queste assurdità) ad essere fuori di testa. Lo sport è il frutto di quello che noi siamo, non è certo malato per antonomasia!
SHARE
Ritratto di Matteo
Gio, 03/05/2012 - 03:48
Matteo
I finti buonismi ci sono sempre eh! hanno entrambi sbagliato, ma forse così i giocatori che fanno male il loro "lavoro" e vengono sostituiti per questo, la smettono di sentirsi sempre delle primedonne che possono mancare di rispetto il proprio "capo". Io se a lavoro mando a quel paese il mio capo sono licenziato. E prendo 1000€ al mese. Punto.
SHARE
Ritratto di ARCP
Gio, 03/05/2012 - 08:24
ARCP
educativo, sì
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 08:51
Anonimo
Almeno qualcuno educa questi bambini viziati. La fiorentina dovrebbe prendere provvedimenti contro il calciatore
SHARE
Ritratto di jamesnach
Gio, 03/05/2012 - 08:51
jamesnach
Linkiesta in caduta libera. Leggi qua Gallo, magari impari qualcosa: http://www.francescocosta.net/2012/05/03/i-cazzotti-educativi/
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 09:10
Penso che sia assurdo giustificare e plaudere quanto e' successo. Non si tratta di un buffetto "educativo" ma di vera violenza. E la violenza genera solo violenza. L'allenatore non ha educato ma si e' solo sfogato facendolo per di più in diretta tv.
SHARE
Ritratto di giorgino
Gio, 03/05/2012 - 09:12
giorgino
Ti stimo Delio! a te a al Gallo!
SHARE
Ritratto di Enrico Giubertoni
Gio, 03/05/2012 - 09:15
Enrico Giubertoni
Lei plaude ad un comportamento violento nel mondo dello sport che è - tra doping, infarti "inspiegabili" e sospetti - in profonda decadenza? Affermazione surreale. Non trova che la sua affermazione - oltre ad essere in contrasto con la sua storia politica - sia anche lontana dall'etica dello sport? Io personalmente trovo quanto stia accadendo profondamente decadente. Ma forse sono un vecchio quarantenne moralista e attaccato ad un'etica che non esiste più :-/
SHARE
Ritratto di tirofijio
Gio, 03/05/2012 - 09:21
tirofijio
bravo, gallo! fra poco avremo anche le punizioni corporali al posto dei cartellini, già mi vedo i giocatori ammoniti con i calzoncini calati e il dito in bocca allineati dietro la porta....non è che se non si ha niente di intelligente da scrivere non si possa andare serenamente al parco a fare una passeggiatina, invece che straparlare in pubblico. oppure andare al bar dello sport, dove certi discorsi magari le procurano un bianchino gratis....
SHARE
Ritratto di Daniela
Gio, 03/05/2012 - 09:40
Daniela
Mi sembra ovvio che Delio Rossi abbia esagerato e perso lucidità, ma ancora più ovvio mi sembra il fatto che questi ebeti giocatori di calcio che si sentono degli dèi onnipotenti siano davvero insopportabili!
SHARE
Ritratto di Diabolik
Gio, 03/05/2012 - 09:43
Diabolik
Delio Rossi sei un Mito !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
SHARE
Ritratto di lorreca
Gio, 03/05/2012 - 09:52
lorreca
L'unica cosa sbagliata che ha fatto è stata quella di farlo davanti alle telecamere. Sono cose che vanno fatte nell'intimità dello spogliatoio. Due schiaffi, se dati con coscienza e in un contesto del genere fanno solo bene.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Ven, 04/05/2012 - 23:00
Non penso che l'avrebbe mai fatto a sangue freddo. Rossi è sostanzialmente un buono, che in quel frangente ha perso la testa.
SHARE
Ritratto di Vincenzo
Gio, 03/05/2012 - 09:55
Vincenzo
Questo diffuso buonismo bigotto è solo patetico: un ricco incentivo ci voleva, altro che licenziamento! Era Ljajic che andava licenziato! Cerchiamo di riacquistare almeno il senso minimo delle cose...
SHARE
Ritratto di Canevolante
Gio, 03/05/2012 - 10:01
Canevolante
Negli spogliatoi episodi del genere succedono quasi ogni domenica e in ogni categoria, hanno solo fatto in pubblico quello che spesso è accaduto dietro a una porta.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 10:35
pur deplorando la violenza mi trovo nella condizione di difendere Rossi. E' ora di finirla con questi baby milionari che pensano di poter fare tutto quello che vogliono, che non hanno rispetto per niente e nessuno. Il calciatore è un "lavoratore" dello sport e DEVE rispetto ai superiori, siano gli allenatori o i dirigenti, in qualunque azienda avrebbe perso il posto. Basta con questi viziatelli che pensano che tutto gli sia dovuto. Se l'allenatore opera una scelta, visto che è il suo lavoro, il calciatore deve accettarla senza polemizzare. Si parla di umiliazione del ragazzo, ma nessuno pensa all'umiliazione dell'allenatore che si vede sbeffeggiare ogni domenica da dei ragazzini strapagati e viziati? Rossi paga il suo gesto con l'esonero e il calciatore resta a prendersi la sua valanga di soldi: bella dimostrazione di coerenza da parte della società, se esonerano l'allenatore dovrebbero fare altrettanto col giocatore altrimenti tutti si sentono in diritto di fare ciò che vogliono senza subirne le conseguenze.
SHARE
Ritratto di Matteo
Gio, 03/05/2012 - 10:37
Matteo
E poi ci si stupisce della violenza negli stadi. Questi bimbetti strapagati sul campo e in panchina che prendono come un duello mortale un gioco puro e semplice di fronte a centinaia di migliaia di persone, per lo più giovani. Se secondo il giornalista il calciatore si è meritato due cazzotti (non erano ceffoni, anche se poco cambia) lui si meriterebbe due bei calci dove non batte il sole.
SHARE
Ritratto di Matteo
Gio, 03/05/2012 - 10:37
Matteo
E poi ci si stupisce della violenza negli stadi. Questi bimbetti strapagati sul campo e in panchina che prendono come un duello mortale un gioco puro e semplice di fronte a centinaia di migliaia di persone, per lo più giovani. Se secondo il giornalista il calciatore si è meritato due cazzotti (non erano ceffoni, anche se poco cambia) lui si meriterebbe due bei calci dove non batte il sole.
SHARE
Ritratto di mtommaseo
Gio, 03/05/2012 - 10:38
mtommaseo
Tutti i ceffoni e le sberle che ho preso da piccolo, compreso uno dalla mia maestra delle elementari, me li ricordo. E non tanto per il “dolore” fisico provato, ma perché associati ad un mio comportamento scorretto che aveva offeso un adulto, un passante o un semplice compagno di scuola. Ringrazierò sempre chi me li ha dati perché, se ora mi piaccio così come sono, è anche merito loro.
SHARE
Ritratto di andrea
Gio, 03/05/2012 - 10:48
andrea
Ma come si fa a scrivere una cosa del genere !!? E' una vicenda tristissima, in cui un bravo allenatore perde completamente la testa e si getta contro un suo giocatore. Oltre ad essere la totale negazione del ruolo dell'allenatore, la vicenda è particolarmente grave perché "pubblica", le immagini sono state riproposte in maniera ossessiva dalle televisioni. Segnalo inoltre che nel rapporto tra allenatore-giocatore chi ha il potere è l'allenatore, quindi non stiamo neanche parlando di un episodio di "romantica"ribellione, ma di dura imposizione autoritaria del potere. A questo punto sono curioso: il suo prossimo articolo sarà una dotta disquisizione sull'utilità dell'olio di ricino?
SHARE
Ritratto di iodio
Gio, 03/05/2012 - 11:08
iodio
Il buonismo di questa società ha fatto si che i giovani (come il giocatore in questione) crescessero con la sensazione di potersi permettere qualsiasi atteggiamento irrispettoso senza alcun rispetto per l'autorità; il gesto di Delio Rossi sarà anche stato inopportuno, ma non è tollerabile che un bimbo strapagato (guardate i suoi coetanei nelle vostre città e ditemi se possono essere considerati adulti responsabili) si permetta di coglionare il proprio allenatore in quel modo.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 11:11
<p>Abito nello stesso condominio di Ljalic a Firenze e lo conosco bene: feste tutte le sere, mancanza di rispetto per gli altri condomini, continuo via vai, insulti, al confronto Corona sembra un gentiluomo. Spesso sono quasi venuto anch&#39;io alle mani con lui perch&egrave; provocato, ma mi sono sempre trattenuto perch&egrave; era spalleggiato da tre o quattro suoi connazionali (dovete sapere che un calciatore straniero &egrave; sempre circondato da parassiti suoi connazionali che vivono alle sue spalle). Comprendo benissimo la reazione di Delio Rossi, ho goduto come un matto; ora per&ograve; temo che i parassiti amici di Ljalic possano vendicarsi, spero con tutto il cuore di no.</p>
SHARE
Ritratto di Marco Giovanniello
Gio, 03/05/2012 - 11:31
mgiovanniello
Anche se si tratta di persone molto ben pagate, l' allenatore è il capo e il giocatore è un suo dipendente. Vorrei vedere se un capufficio o un capo reparto prendessero a sberle un sottoposto cosa scriverebbe un figlio di "genitori comunisti"... Il diritto al ceffone deriva dall' entità dello stipendio del giocatore? Tondelli ha il diritto di prenderla a sberle?
SHARE
Ritratto di monty4329
Gio, 03/05/2012 - 11:31
monty4329
che palle con il politically correct....e la "violenza" diseducativa, ma siete fuori???? due ceffoni gli ha dato, e ha fatto piu' che bene. Soprattutto ben sapendo che sarebeb stato licenziato -il calciatore vale piu dell'allenatore, ed e' anche giusto in fondo. Bravo! - Guardatevi attorno per la strada, o nelle scuole per chi puo': il livello di maleducazione e' assoluto. Degli adulti e dei "giovani". Due scappellotti due, nella vita, fanno solo bene, se dati al momento giusto. E non hanno niente a che vedere con la "violenza". Te li ricordi tutta la vita, e regoli i tuoi comportamenti anche grazie a essi.
SHARE
Ritratto di Rubino
Gio, 03/05/2012 - 15:16
Rubino
caro monty4329, a parte la questione deigli scappellotti si/no, che può essere dibattuta in separata sede, quello che non va è che il povero Delio ha avuto una crisi di nervi, ha abdicato il suo ruolo di guida ed ha ceduto di fronte alla sua incapacità di trattenere gli istinti più bassi. non c'entra niente l'educazione in quel gesto, non ci sono "due scappellotti" educativi, c'è un uomo che sbaglia, perché fa la cosa sbagliata, al momento sbagliato, nel posto sbagliato. Condannare il gesto dell'allenatore, poi, non vuol dire affatto assolvere il giocatore (messo giustamente fuori rosa dalla società). Delio rossi ha sbagliato, anche se i frustrati del calcio gli vogliono dare ragione. Perché "frustrati del calcio"? Perché continuano ad alimentare (con i soldi alle pay tv, con i biglietti ed il merchandising) un calcio malato, dando sempre la colpa agli altri.
SHARE
Ritratto di lorenzo da firenze
Gio, 03/05/2012 - 11:38
lorenzo da firenze
Io non condanno Delio Rossi. 1- se offendo mio padre, anche se ho 27 anni, si alza e me le da! 2- lo potrebbe essere anche per Liajc 3- condannate uno che è stato preso per il culo da un bimbetto che non ha valori perchè cresciuto a vent'anni con suv soldi e fichette strafatte di bamba, mentre davanti a lui c'era una persona che stava facendo il suo lavoro. alla fine la mossa di togliere liacic e mettere oliveira ha portato al pareggio!!! 4- Rossi lo prende per il collo...però prima di sferrare il primo schiaffone, si vede dalle immagini che liajc reagisce e da li poi gli schiaffi di Delio. Ha solo sbagliato la tempistica, non in pubblico bensì negli spogliatoi! Sarò duro, ma chi difende il ragazzetto si vede chiaramente che non ha avuto un'educazione! Mai disonorare il Padre!
SHARE
Ritratto di Rubino
Gio, 03/05/2012 - 15:08
Rubino
Caro Lorenzo da firenze, evidentemente gli schiaffi che ha preso le hanno dato alla testa saluti
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 03/05/2012 - 12:00
Semplicemente ridicolo!!! Ma come si fanno a scrivere certe cose???
SHARE

Pagine

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Ottawa, spari vicino al Parlamento: ferito un soldato

Un uomo ha aperto il fuoco davanti al Monumento ai Caduti. La sparatoria è continuata nel Parlamento

Il Parlamento Europeo approva la Commissione Juncker

Strasburgo approva con 423 sì, 209 no e 67 astenuti

Morto Ben Bradlee, il direttore che segnò la storia con il caso Watergate

Si è spento nella sua casa di Washington, aveva 93 anni. Spinse i cronisti Bob Woodward e Carl Bernstein a seguire la vicenda

Il primo film per i diritti dei gay è del 1919

"Diverso dagli altri" è stato distrutto dai nazisti. Resta solo l’estratto di un documentario
SHARE

Quanto è cambiata la frutta da quando l’uomo la coltiva

L’anguria era più piccola di una prugna, il mais lungo un dito. Gli organismi sono stati modificati
SHARE

Paura in miniatura: il film horror più corto di sempre

Si intitola “Tuck Me In”, racconta la storia di un padre e di un figlio, e dura meno di un minuto
SHARE

Andare in vacanza a vedere le bombe

Le immagini di Lipsky disturbano: verrà un tempo in cui la calamità sarà solo un fatto estetico?
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il grande panico per Ebola: siamo sicuri che il rischio non sia sopravvalutato?

L’hanno addirittura definita "l’emergenza sanitaria dei tempi moderni"

Il sogno di Nietzsche si avvera: gli uomini super-intellgenti stanno arrivando

L’ingegneria genetica permetterà di creare gli esseri umani più inteliigenti che siano mai esistiti

Perché crediamo di capire i sentimenti dalle espressioni e sbagliamo

Nuovi studi dimostrano che la capacità di intuire i pensieri e le emozioni del prossimo dal suo sguardo sono molto più limitate di quanto si pensi