Blog di

Finalmente un allenatore picchia un calciatore sostituito che protesta (viva Delio Rossi)

Blog post del 2/05/2012
Parole chiave: 

Straordinario episodio a Firenze. Per me, tifoso di calcio, è il sogno di una vita. Ho atteso quarantun anni per assistere a un evento storico. La Fiorentina è sotto di due gol contro il Novara. L’allenatore Delio Rossi decide di sostituire un giocatore, Ljajic, già nel primo tempo, alla mezz’ora. Come spesso capita, il calciatore protesta e polemizza col tecnico, in genere lo manda a quel paese e l’allenatore in genere incassa.

Stavolta il calciatore ha rivolto al tecnico un applauso ironico. Però stavolta è cascato male, perché Delio Rossi ha invertito i ruoli. Prima ha ribattuto a muso duro al calciatore di non permettersi più. Visto che l’altro ha insistito, allora è passato alle maniere forti. E gli ha rifilato un primo schiaffone seguito, a poca distanza da un altro. 

Perdonatemi, sarà diseducativo ma è stata una scena semplicemente fantastica. Un episodio che a mia memoria non ha precedenti e proietta Delio Rossi nel mio personalissimo Olimpo.

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di mtommaseo
Gio, 03/05/2012 - 10:38
mtommaseo
Tutti i ceffoni e le sberle che ho preso da piccolo, compreso uno dalla mia maestra delle elementari, me li ricordo. E non tanto per il “dolore” fisico provato, ma perché associati ad un mio comportamento scorretto che aveva offeso un adulto, un passante o un semplice compagno di scuola. Ringrazierò sempre chi me li ha dati perché, se ora mi piaccio così come sono, è anche merito loro.
SHARE
Ritratto di Marco Giovanniello
Gio, 03/05/2012 - 11:31
mgiovanniello
Anche se si tratta di persone molto ben pagate, l' allenatore è il capo e il giocatore è un suo dipendente. Vorrei vedere se un capufficio o un capo reparto prendessero a sberle un sottoposto cosa scriverebbe un figlio di "genitori comunisti"... Il diritto al ceffone deriva dall' entità dello stipendio del giocatore? Tondelli ha il diritto di prenderla a sberle?
SHARE

Pagine

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Azzollini, il Senato vota contro gli arresti domiciliari

I "no" sono stati 189, i sì 96. Astenuti 17

Libia, condannato il figlio di Gheddafi per crimini di guerra

Al momento si troverebbe nelle mani di un gruppo di ribelli della città di Zintan che si rifiuta di consegnarlo alla corte

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Antartide senza Dio: l’ultimo prete lascia la chiesa nella regione

La Cappella delle Nevi resterà senza curato. C’è un calo di religiosità, ma anche di scienziati. E soprattutto, un taglio nel budget

La regola d’oro per diventare più creativi

Non in tutti i campi, però: aiuta a immaginare nuovi utilizzi per cose e oggetti vecchi e comuni che non si sa come impiegare

Silicon Africa, la mappa dell’innovazione nel continente nero

Anche se è il continente con il digital divide più grande, l’Africa cerca di stare al passo con i tempi. E produce idee e startup

Sette cose che non sappiamo sul cannibalismo

La parola deriva dal nome che gli spagnoli diedero agli abitanti dei Caraibi. Gli uomini sono poco inclini ma non troppo
La parola deriva dal nome che gli spagnoli diedero agli abitanti dei Caraibi. Gli uomini sono poco inclini ma non troppo

PRESI DAL WEB

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin

Il video dell’evasione del narcotrafficante messicano El Chapo

Un tunnel scavato sottoterra dotato di elettricità e bombole di ossigeno

Varoufakis: «Votate No, con l’accordo nessuna possibilità di ripresa»

L’intervista all’australiana LNL ABC Radio National: «I ministri europei negano la democrazia», «le proposte sono state fatte apposta per essere rifiutate»