Blog di

Lucio Dalla e il Fatto quotidiano

Blog post del 1/03/2012

Secondo ricordo personale di Lucio Dalla. Peter Gomez, direttore dell’edizione on line del Fatto quotidiano, scrive su Twitter: «È morto Lucio Dalla. Ieri ci aveva inviato il suo primo post, lo pubblicheremo presto. Ciao Lucio».



Quindi Lucio Dalla stava per aprire un blog sul Fatto quotidiano. E l’eleganza con cui l’episodio viene ricordato da direttore mette i brividi. Comunque, è in questi momenti che persino un miscredente come me è certo che il Signore nella sua immensa (e immensa è poco) misericordia abbia voluto preservare la grandezza di un Artista con la a maiuscola.  

COMMENTI /

Ritratto di Inck
Gio, 01/03/2012 - 14:01
Inck
Sei uno stronzo.
SHARE
Ritratto di carlomaria
Gio, 01/03/2012 - 16:48
carlomaria
<p> Sono perfettamente d&rsquo;accordo con il Dottor Gallo. Nemmeno il tempo di elaborare il lutto, il distacco e la malinconia per l&rsquo;indimenticabile Lucio Dalla che Peter Gomez, dopo solo poche ore dalla scomparsa del grande cantautore, inizia a lucrare sulla pubblicazione postuma del messaggio inviato al &ldquo;Fatto&rdquo;. Trovo tutto questo aberrante. Di fronte alla morte di una persona solitamente il comportamento da adottare &egrave; quello della riflessione, del ricordo e del basso profilo, emozioni e virt&ugrave; che sembrano mancare a quell&rsquo;avvoltoio di Peter Gomez pi&ugrave; portato per la pubblicit&agrave; del suo giornale, per i facili guadagni e per il merchandising. Che pena. Che desolazione.</p> <p> &nbsp;</p> <p> P.S. Peter Gomez qualora volesse pubblicare adesso il messaggio non servirebbe a nulla. Il pi&ugrave; &egrave; &quot;Fatto&quot; ed &egrave; sconvolgente.</p>
SHARE
Ritratto di Alessandra
Gio, 01/03/2012 - 14:06
Alessandra
"E l’eleganza con cui l’episodio viene ricordato da direttore mette i brividi." Mentre queste tue 4 righe per mettere in risalto la cosa e' di classe.... Io ho smesso di leggere il fatto quotidiano perche' non riportava notizie ma pettegolezzi. Tra poco smettero' di leggere anche linkiesta per lo stesso motivo.
SHARE
Ritratto di franchezza per franchezza
Gio, 01/03/2012 - 14:55
franchezza per franchezza
La sua signor Gallo è una provocazione dura e cinica. Ma che ci sta tutta di fronte allo sciacallaggio di quel Fatto. È uno di quei casi in cui bisogna scegliere: e sto con lei.
SHARE
Ritratto di Alessandro
Gio, 01/03/2012 - 15:10
Alessandro
Quando siete diventati da testata di inchiesta a "quelli che cercano la polemica ad ogni costo?". Perché è un po', sia sugli articoli che sui blog, che va avanti questa storia, e devo motivare ad amici e parenti ai quali vi avevo fatto pubblicità come mai ora li sto dissuadendo tutti dall'abbonarsi.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Gio, 01/03/2012 - 15:59
<p>grandissimo Gallo: sulla banalit&agrave; della morte, oscurata solo dalla banalit&agrave; dei commenti, stai dando il meglio di te</p>
SHARE
Ritratto di Lu
Gio, 01/03/2012 - 18:38
Lu
Grande, grande, grande,
SHARE
Ritratto di Alessia Barbiero
Gio, 01/03/2012 - 16:07
Alessia Barbiero
Io non ci vedo niente di male nel tweet di Peter Gomez, così come non trovo banale il tweet di David Sassoli. Trovo invece estramente poetico che i social si trasformino in una voce sola quando muore una personalità nota. Oggi su Twitter qualcuno ha scritto: tutta questa gente che cita le canzoni di Dalla mi dà l'idea di un grande coro. Completamente d'accordo e anche chi lo ricorda a modo suo (come fa Gomez e come fanno tutti i "vip" su Facebook e Twitter) fa parte di questa grande ola. E se questa è banalità, ben venga. A volte è bello sentirsi tutti partecipi di una stessa cosa, no? Anche se è banale.
SHARE
Ritratto di Marta D.
Gio, 01/03/2012 - 16:31
Mhasflowers
<p>Brava Alessia. Sono del tutto d&#39;accordo con te. &Egrave; che il cinismo impera di questi tempi. E fa perdere molto in umanit&agrave;.</p>
SHARE
Ritratto di song
Gio, 01/03/2012 - 16:30
song
Dalla stava aprendo un blog sul Fatto, a Gallo brucia questo. Lucio Dalla leggeva il Fatto, Gallo fattene una ragione!
SHARE
Ritratto di menticorrenti
Gio, 01/03/2012 - 17:55
menticorrenti
L'invidioso si rode, l'invidiato se la gode...
SHARE
Ritratto di Lucilla
Gio, 01/03/2012 - 18:44
Lucilla
Niente da fare, Gallo. Appena apri un blog subito arrivano gli indignatos in servizio permanente effettivo. Che non accettano una semplice opinione che per altro, a mio avviso, risulta essere una delle poche cose divertenti che si sono lette in queste ore (pensa che solo dopo averla condivisa mi sono accorta che era tua). Invece di scagliarsi contro le insulse banalità pronunciate qua e là, che so, dal capo dello Stato tanto per citarne uno, si scatenano qui, sulla tua misconosciuta pagina. Proprio vero che il virtuale favorisce l'omologazione e la dabenaggine collettiva. Detto questo il messaggio di Dalla al Fatto è stato diffuso e personalmente ritengo che bene ha fatto l'immenso misericordioso anche a consegnarcelo principalmente come ARTISTA e non come opinionista di uno dei tanti giornaletti cazzari di questo Paese... un abbraccio.
SHARE
Ritratto di erreeffe da reggio emilia
Gio, 01/03/2012 - 18:48
erreeffe da reggio emilia
e pensare che all'inizio linkiesta mi piaceva ... avevo anche pensato di abbonarmi... dopo questa ... e altri tuoi incommentabili articoli ....ciao ciao linkiesta... ... ciao ciao Gallo e... cerca di rosicare meno .. fa male al fegato
SHARE
Ritratto di carlomaria
Gio, 01/03/2012 - 18:57
carlomaria
A menticorrenti L'invidioso (il media planner Gomez) si rode. L'invidiato (Gallo) fa il giornalista con professionalità senza guardare al mero profitto e senza lucrare sulla morte del prossimo.
SHARE
Ritratto di andrea poli
Gio, 01/03/2012 - 23:06
andrea poli
2 cazzate in due giorni non è da pochi!complimenti!
SHARE
Ritratto di Luciano Gamarro
Ven, 02/03/2012 - 00:16
garrucchio
Caro Gallo, il Signore nella sua immensa grandezza ha fatto sì tutt'al più che Lucio Dalla vivesse, non che morisse prima di scrivere un blog. Per il resto, visto che seppure online questo giornale lo vendete, Lei dovrebbe sapere che una delle prime regole del marketing vuole che chi vende qualcosa non parli mai male della concorrenza, perché la cosa - come avrà avuto modo di verificare dai commenti - gli si ritorce contro. Non ho mai letto Il Fatto, né l'avrei fatto per il blog di Lucio Dalla, ma devo dirmi d'accordo con quelli che si stanno disaffezionando a questa testata: troppo spesso la polemica è gratuita e quindi mi chiedo "perché pagare per leggerla"? Qualsiasi social netwok ne offre a bizzeffe e gratis.....
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Commissione Ue: raggiunta intesa su Mogherini agli esteri

Il polacco Donald Tusk è il nuovo presidente del Consiglio Ue

Marchionne bacchetta l’Italia: “Paese non competitivo, non in grado di reagire”

Dal meeting di Rimini: “Dal 2010 non è ancora cambiato nulla, è da 10 anni che ci vogliono riforme strutturali”

Golan: combattimenti in corso tra caschi blu filippini e ribelli siriani

L’Onu è presente sulle alture per monitorare la zona contesa tra Israele e Siria

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

La nostra vita trasformata in un videogioco

Un software permette di riprodurre situazioni tipiche della quotidianità, per capire come agire
SHARE

Quindici modi per sconfiggere il jet-lag

Un problema per chi viaggia in posti lontani. Si deve dormire, ma si può fare anche di più
SHARE

Consigli utili per smettere di rimandare sempre tutto

Procrastinare per molti è un vero e proprio modus vivendi, ecco come fare per smettere
SHARE

L’app che ti dice se sei dipendente dal tuo smartphone

Moment calcola tutto il tempo che passate interagendo con lo smartphone. Più di quanto credete
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Il re saudita avverte: il prossimo obiettivo dell’Isis sarà l’Occidente

«Se li ignoriamo ancora, arriveranno in Europa in un mese»

L’effetto di Internet sulla memoria

L’uso di internet e, in generale, delle tecnologie digitali avrebbe effetti positivi sulla memoria e sulle capacità cognitive

I giornali (di carta) che non stanno morendo

Uno sguardo alle altre società di New York City media, dove la pubblicità sulla stampa porta ancora entrate importanti e i lettori continuano ad abbonarsi