Blog di

di Carlo Maria Miele

La Nazionale, il “rischio biscotto” e un’etica sportiva che vale solo per gli altri

Blog post del 15/06/2012
Parole chiave: 

Siamo un paese assuefatto alla corruzione (non solo nello sport), nel quale ogni decennio viene fuori uno scandalo calcioscommesse, nella cui Nazionale gioca un calciatore indagato di associazione a delinquere e frode sportiva, e il cui capitano può apertamente dichiarare che non c’è niente di male se due squadre si accordano per un pareggio, senza essere stigmatizzato più di tanto. Ma guai se a venire meno all’etica sportiva, anche solo in via ipotetica, sono gli altri.
 

Ecco così che tutti i commenti del post partita Italia-Croazia sono proiettati sulla prossima partita del girone Spagna-Croazia e al “rischio biscotto”, a un eventuale pareggio per 2 a 2 che manderebbe le due squadre direttamente ai quarti, ai danni della “povera” Italia.
 

 

 

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Andrea Mariuzzo
Ven, 15/06/2012 - 22:46
Amariuzzo
è vero che, se siamo in questa situazione, lo dobbiamo soprattutto a noi stessi. ed è vero che per una volta che il biscotto è riuscito in pieno (con una collusione evidente che avrebbe dovuto, secondo me, spingere l'UEFA a intervenire) altre volte la combinazione non si è verificata, e noi siamo passati per demeriti altrui o siamo comunque stati eliminati per demeriti nostri. non solo agli Europei, ma anche in Champions (come ricordano i milanisti che lamentavano il possibile biscotto tra Chelsea ed Herta Berlino, prima di perdere col Galatasaray per evitare recriminazioni). Detto questo: 1) Buffon non ha detto che concordare le partite in quel modo sia una bella cosa: ha detto che è se succede è perché ci sono ragioni e interessi che lo fanno succedere, ha fatto un'osservazione sulla realtà. è come se io potessi essere accusato di collusione con la mafia perché ne studio le origini storiche e sociali. 2) quello che bisognerebbe denunciare apertamente non è la possibilità del biscotto, ma il fatto che, come si è visto nel 2004, un accordo ai nostri danni avvenga col consenso dell'opinione pubblica internazionale e con la sostanziale connivenza delle istituzioni calcistiche. Sono sicuro che se mai un giorno ci trovassimo noi nella possibilità di combinare una qualificazione, i giornali di tutto il mondo griderebbero agli italiani mafiosi, e l'UEFA sarebbe capace di intervenire per cambiare le regole in corsa. Già, nei fatti, ha mostrato la linea di condotta la FIFA, punendo per due parole un po' colorite Materazzi tanto quanto un tentato omicida (ché quello può succedere colpendo con violenza il petto nel posto sbagliato) come Zidane, fatto peraltro passare per un giocatore "solitamente corretto e sportivo" mentre tutto il mondo sa che era una testa calda non nuova a risse ed espulsioni.
SHARE
Ritratto di Roberto Puccianti
Sab, 16/06/2012 - 00:41
Roberto Puccianti
La coerenza è un valore importante da rispettare sempre e non solo quando ci torna comodo, L'Italia calcistica ha combinato "biscotti" per molto meno, per interessi personali dei giocatori. Io fossi in loro, il biscotto lo farei perchè è la cosa più ragionevole per due formazioni che rischierebbero solo di farsi del male. Se proprio la vogliamo dire tutta, Buffon non merita solo il biscotto, ma la radiazione per quello che illegalmente ha fatto in Italia e chi non rispetta la legge e un fuorilegge!!! Incrociamo le dita e facciamo solo quello che possiamo fare: vincere con l'Irlanda.
SHARE
Ritratto di Anonimo
Sab, 16/06/2012 - 11:19
Anonimo
Spagna - Croazia 2-2 zitti e a casa
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

La navetta spaziale Virgin Galactic si schianta: un morto e un ferito

Incidente durante un volo di test dello “spazioplano”' sub-orbitale sperimentale. La società del magnate Richard Branson: "sperimentata un'anomalia"

Burkina Faso, vince la rivoluzione. Compaoré lascia: “Ora elezioni libere”

Questa mattina un milione, forse un milione e mezzo di persone hanno occupato la piazza della Nazione, nel centro della capitale Ouagadougou

Mps, Alexandria; Mussari condannato a tre anni e sei mesi

Insieme a Baldassarri e Vigni per ostacolo alla vigilanza sull’operazione Alexandria

Altro che Halloween, vi presentiamo le vere streghe

Donne emarginate ma con un potere enorme e grande fascino: facevano paura, e vennero demonizzate
SHARE

La dura vita di uno scheletro

Tutto molto più difficile: dalla colazione agli appuntamenti. Per non parlare di Halloween
SHARE

La teoria dell’evoluzione, spiegata in modo chiaro

Per chi crede di averla capita bene e per chi ha bisogno di sciogliere alcuni dubbi al riguardo
SHARE

Vivere d’aria: come respirano gli animali

L’ossigeno serve a tutti, ma i modi in cui ce lo si procura variano di specie in specie
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Perché esistono persone coraggiose e persone vigliacche

Esistono cervelli inclini al coraggio e altri alla paura?

Lo stupro non è un problema di dati

Gli esperti di tecnologia sembrano affrontare la violenza sessuale in maniera troppo superficiale