Blog di

di Beppe Roncari

QUANDO IL GIOCO DEMOCRATICO ASSOMIGLIA AL CALCIO...

Blog post del 18/05/2011

REALTÀ [pallone_GIF]

 

"IL PALLONE NON SI MANGIA! LA COSTITUZIONE NEANCHE!" (Maradona)

[Maradona_Politica_Calcio]

Da: http://www.taringa.net/posts/noticias/10358939/Maradona-_-Equot_-La-pelota-no-se-mancha-Equot_.html

 

Il contributo del PdL alla democrazia italiana consiste sostanzialmente nell'introduzione del LESSICO e del modo di pensare DEL CALCIO.

 

"Forza Italia!" - era il grido di sostegno alla nazionale, è diventato un partito politico.

 

"Scende in campo" - lo si diceva del giocatore che entrava in partita.

 

"È un buon giocatore: LO COMPRO!" - ora si dice: "È un politico influente: LO COMPRO!"

 

"Abbiamo lo straniero!" - ora i partiti cercano il "papa straniero" a cui affidare il ruolo di capitano.

 

"Presidente, siamo con te!" - lo si gridava al presidente del Milan, ora lo cantano al Presidente del Consiglio.

 

"Fallo!" - il vulnus istituzionale.

 

"Arbitro cornuto!" - gli insulti lanciati agli arbitri istituzionali come il CSM. Se perdi è colpa dell'arbitro.

 

"Guardalinee!" - continui richiami e insulti a chi ha il compito di controllare che si rimanga nelle linee istituzionali, come il Presidente della Repubblica.

 

"Senti che puzza, scappano anche i cani... stanno arrivando i ..." - oggi gli avversari che "puzzano" sono quelli politici.

 

"Le donne non ne capiscono niente di calcio..." - e allora perché mai coinvolgerle in politica, di grazia?

 

"Calciatori e veline" - avvocati e belle gnocche in parlamento.

 

"Moratti" - non era il presidente dell'Inter?

 

"Opposte tifoserie" - da quanto in qua i gruppi di opinione e i partiti politici sono diventati "tifoserie"?

 

"È stato un sostanziale pareggio..." - quante volte lo abbiamo sentito dire da un patròn o da un allenatore che non vogliono ammettere la sconfitta?

 

"Tempi di recupero" - quando la crisi istituzionale viene rimandata di un mese per aprire la "Compravendita" dei "giocatori".

 

"Vergognosa compavendita" - no comment.

 

"Rigori!" - quando in Parlamento si sta a vedere sul filo del rasoio chi tradisce per ultimo, sbagliando apposta il rigore per far vincere la partita all'avversario.

 

"Tifo da stadio" - lo vediamo in "curva" in Parlamento. Gesti compresi. E per strada con i bandieroni...

 

"Il processo del lunedì" - quello che per sua scelta Berlusconi si è fatto piazzare proprio quel giorno lì...

 

"Schieramento, strategia, squadra di governo, arroccarsi..." - tutti termini del linguaggio bellico, mediati da quello calcistico e ora felicemente sbarcati nell'"agone" politico.

 

"Ultràs e autobus in trasferta" - con cui si porta la propria clacque a Roma o ai talk-show per fare un po' di casino.

 

"Loro sono estremisti! violenti!" - la demonizzazione dell'avversario.

 

"È impensabile perdere il derby della Madonnina!" - le amministrative a Milano.

 

"Par condicio" - fair play.

 

"Brigate Rossonere" - "Via le BR dalle procure di Milano!" Ma scherziamo?!? - peggio ancora a chi insulta le donne dicendo che BR si scioglie in "brutte racchie", vergogna!

 

"Clamoroso autogol!" - opposizione, opposizione... where art thou?

 

"Abbassare i toni" - tipico di quando ci sono insulti negli stadi che rischiano di sfociare in violenza. Lo dico con decisione: non si tratta di abbassare i toni ma di CAMBIARE DEL TUTTO TONO E MODO DI PARLARE: abbandonare il lessico e la demonizzazione dell'avversario calcistiche per abbracciare l'aplomb istituzionale... o almeno il FAIR PLAY SPORTIVO!

 

 

COMMENTI /

Ritratto di Alessia
Mer, 18/05/2011 - 14:02
Alessia
Assolutamente vero! L'arrivo di Berlusconi nella politica ha profondamente cambiato il linguaggio della politica stessa... tant'è vero che si è parlato e si parla tuttora della DISCESA IN CAMPO di Berlusconi... Bel post!
SHARE
Ritratto di Beppe Roncari
Mer, 18/05/2011 - 14:32
GRoncari
Sempre riferendosi al risultato del Pd, Bersani ha fatto un paragone con il ruolo calcistico di “Alex del Piero (attaccante) e Roberto Bettega” (centrocampista). “Laddove si può vedere il risultato di partito, si vede nettamente un Pd in buona salute che emerge sia come punta sia come centrocampo della coalizione, a volte compensando qualche altra debolezza della coalizione”, ha detto. Dal FATTO QUOTIDIANO di oggi, una dichiarazione di Bersani: http://ilfattoquotidiano.it/2011/05/17/amministrative-bersani-pdl-e-lega-pagano-non-credibilita-azione-di-governo/111853/ Sullo stesso quotidiano un box in prima pagina chiama il "FUORIGIOCO"...
SHARE
Ritratto di Beppe Roncari
Lun, 23/05/2011 - 22:19
GRoncari
Metafora calcistica a manetta stasera a L'Infedele su LA7 (23 maggio 2011).
SHARE
Ritratto di Beppe Roncari
Sab, 04/06/2011 - 17:52
GRoncari
<p><a href="http://www.ilmiogiornale.org/dopo-il-fantacalcio-la-fantapolitica/">http://www.ilmiogiornale.org/dopo-il-fantacalcio-la-fantapolitica/</a></p> <p>Marcella Onnis, <em>Dopo il fantacalcio la fantapolitica</em></p>
SHARE
Ritratto di Marcella Onnis
Dom, 05/06/2011 - 11:59
Marcella Onnis
condivido tutto! ma che fossimo in sintonia l'avevi già notato, no? ;) Un'interessantissima analisi di come il linguaggio della politica sia mutato, corrompendo anche la comunicazione quotidiana, si trova nei saggi "La manomissione delle parole" di Gianrico Carofiglio e "Sulla lingua del tempo presente" di Gustavo Zagrebelsky (li cito continuamente, ma meritano davvvero di essere letti ... e recepiti!).
SHARE
Ritratto di Beppe Roncari
Dom, 05/06/2011 - 12:33
GRoncari
<p>Grazie Marcella, me li devo procurare! Non li ho ancora letti.</p> <p>Stavo proprio pensando di fare un nuovo post &quot;gemello&quot; del primo dal titolo <em><strong>&quot;Quando LA POLITICA assomiglia al fantacalcio&quot;</strong></em> e per scrupolo ho fatto un salto in rete e ho trovato il tuo blog!</p> <p>D&#39;altronde ho anche inventato un gioco di carte sulla politica degli insulti (per farci sopra della satira): <strong>&quot;Mutande di Ghisa!!!&quot; </strong>- la vita &egrave; dura e vige una sola regola: sputtana o vieni sputtanato. Con i tuoi inciuci finanzia una legione di paraculi che insulti gli avversari al tuo posto e intanto con la diffamazione fai crescere la tua reputazione...</p> <p>L&#39;avevo portato anche a Ludica a marzo a Milano. Al momento lo sta esaminando un editore, ma se non volesse pubblicarlo lo diffonder&ograve; gratis in rete, so...<em> stay tuned!</em></p>
SHARE
Ritratto di Anonimo
Lun, 13/06/2011 - 23:23
ma dai? fighissimo! speriamo che lo scambio di insulti diventi presto solo un gioco e che nel dibattito politico i contenuti tornino ad essere altri. Ed ora che persino Di Pietro ha capito che gli elettori son stufi della politica rozza e priva di argomenti seri possiamo cominciare a crederci davvero in questo cambiamento.
SHARE
Ritratto di Beppe Roncari
Mar, 14/06/2011 - 01:38
GRoncari
Stasera (ormai ieri sera, 13 giugno) all'Infedele su LA7 Gad Lerner unisce i due temi: referendum ed effetti politici + gioco del calcio corrotto... e dice che più o meno il tema rimaneva lo stesso...
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Niente evasione fiscale per Dolce e Gabbana, la Cassazione li assolve

Agli stilisti veniva contestata la presunta evasione fiscale che sarebbe stata realizzata, secondo l'inchiesta, con una 'estero-vestizione'

Attacco a un checkpoint egiziano nel nord del Sinai: almeno 25 morti e 26 feriti

Almeno 25 persone sono rimaste uccise, e 26 ferite, in un attacco al checkpoint presidiato dall'esercito egiziano a Karm al-Qawadeis, nel Sinai del nord

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE

Sculpture by the Sea: l’arte in spiaggia a Sydney

Oltre 100 opere esposte lungo il litorale della città. La mostra outdoor che apre la primavera
SHARE

Ebola, i rischi per chi ama viaggiare

Chi gira per il mondo è spaventato, ma sbaglia: le probabilità del contagio sono molto basse
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso

Tutti si sono dimenticati di Joseph Kony e del suo Lord's Resistance Army

Ci fu un tempo in cui il tema dominò i media. Ora, dopo la guerra civile in Sud Sudan, l’ebola e le atrocità di Boko Haram se lo sono scordato tutti