Blog di

di Serena Cappelli

Donne vere in passerella

Blog post del 20/02/2012
Parole chiave: 

Leggo oggi sul giornale che l’8 marzo, nella stazione Garibaldi della metropolitana milanese, ci sarà una sfilata di moda non con modelle professioniste, ma con le donne normali che si muovono ogni giorno in città. La sfilata è organizzata da Donna moderna e Atm e i casting si svolgeranno dal 28 febbraio al 2 marzo nei mezzanini delle stazioni di Loreto, Garibaldi, Cadorna e Duomo.

Mi sembra una bella iniziativa, che dà spazio alle donne vere che ogni giorno si arrabattano tra casa e lavoro, magari sempre un po’ di corsa per riuscire a tenere testa a tutti gli impegni.
Insomma, che non ci sia bisogno di mangiare esclusivamente gambi di sedano per essere eleganti ed avere stile noi donne lo sappiamo già. Ma trovo che una sfilata con modelle “di tutti i giorni” sia un ulteriore passo avanti nel ridimensionamento di quell’immagine di bellezza stereotipata che ci viene propinata dalla tv e dalle riviste. Un modo per valorizzare il nostro modo di essere affascinanti, mantenendo il nostro carattere e le nostre diversità.
Ed è anche un modo nuovo di vivere la metropolitana, di solito relegata al mero ruolo di traghettatrice di anime.
 

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&mirco negativi scarabocchi smemoranda

Il fascino discreto dell’intestino

Un libro dalla Germania rompe l’ultimo tabù: insegna quanto è bello l’intestino e vende milioni di copie

Liberland, il Paese dove non si pagano le tasse

Fondato da un liberale ceco, è una striscia di terra tra Croazia e Bosnia.

La Scienza decreta: il bicchiere cambia il sapore del vino

Una delle certezze degli enologi e dei designer confermata da uno studio giapponese

Avete sempre fatto la doccia nel modo sbagliato

Pensate di darvi la carica e invece vi rilassate: qui un trucco di 90 secondi per ribaltare la situazione

PRESI DAL WEB

Nobraino sulla strage dei migranti: “Acque pescose questa estate”

Il passo falso della band riminese costa caro: banditi dal Controfestival del Primo Maggio, rischiano tutta la carriera. La battuta ha fatto infuriare i fan