Blog di

di Serena Cappelli

I serial killer nascono a novembre

Blog post del 9/07/2012
Parole chiave: 

Avevo letto di questa ricerca un po’ di tempo fa, poi l’avevo (stranamente) rimossa da quella parte di cervello che immagazzina le cose importanti, quella che – per intenderci – per noi donne è fatta a forma di scarpa col tacco.
Poi mi è ricapitata sottomano e io, come Oscar Wilde, riesco a resistere a tutto fuorché alle tentazioni.
Come ignorare siffatto studio? Come restare indifferenti davanti al fatto che fior fiore di scienziati si sono riuniti attorno ad una tavola rotonda per risolvere il grande mistero della vita?

Altro che bosoni, qui ci va di mezzo il nostro quotidiano. Questi sì che sono studi utili! Figuriamoci che sto quasi pensando di scrivere questo post in Comic Sans, data l’importanza della ricerca.
Già, perché sembra che il nostro mese di nascita – attenzione, attenzione – possa fortemente influenzare il resto della nostra vita.
Secondo Russell Foster, della Oxford University, tutto – durata della vita, peso, riuscita scolastica, malattie – è in qualche modo legato al nostro compleanno, non ci si scappa.
Qual è, quindi, o quale poteva essere il nostro destino secondo il calendario? Ecco qua:

Gennaio: va male, malissimo, perché i nati a gennaio rischiano più degli altri di andare incontro all’Alzheimer. Sic transit gloria mundi.
Febbraio: mese di artisti e narcolettici, il mio. Per la narcolessia, ovviamente, non per l’estro creativo.
Marzo: piloti e musicisti. Chopin e Lady Gaga su tutti, mica briciole.
Aprile: altro che dolce dormire, aprile è il mese degli alcolizzati e del Parkinson. Unica consolazione, finché dura si guadagna parecchio.
Maggio: somari a scuola, ma salute di ferro. Cosa volete di più dalla vita?
Giugno: premi Nobel a gogò, a quanto sembra. Chi sta programmando un figlio, ci faccia un pensierino.
Luglio (col bene che ti voglio): ottimisti sì, ma quattrocchi. In fondo, c’è un lato oscuro in ognuno di noi.
Agosto: purtroppo grosse difficoltà a scuola. Sarà l’effetto vacanza?
Settembre: ça va sans dire, questo mese pullula di secchioni. Tra l’altro longevi ed in ottima forma.
Ottobre: non solo atleti e sportivi, ma anche i più longevi in assoluto. Tiè.
Novembre: ahi ahi, mese di pessimisti e, soprattutto, di serial killer. Calcolando che conosco tantissime persone nate a novembre, direi che devo guardarmi le spalle.
Dicembre: aiutanti di Babbo Natale? Asinelli di Santa Lucia? Spacciatori di mortaretti? Niente di tutto questo. Semplicemente, dicembre è il mese dei dentisti. Che barba, che noia.

Ma è la scienza, bellezza!


 

Parole chiave: 

COMMENTI /

Ritratto di Serena Cappelli
Lun, 09/07/2012 - 17:13
scappelli
E speriamo, caro Franco, di non avere Saturno contro :)
SHARE
Ritratto di Alessandro Oliva
Lun, 09/07/2012 - 19:35
Aoliva
Da buon nato a luglio, in effetti sono quattrocchi. E dire che pensavo fosse colpa dell'onanismo.
SHARE
Ritratto di Serena Cappelli
Lun, 09/07/2012 - 20:03
scappelli
Alessandro, non si finisce mai di imparare ;)
SHARE
Ritratto di Serena Cappelli
Lun, 09/07/2012 - 22:19
scappelli
@Marghe, se sei la mia amica Margherita nata il 19 novembre, ti voglio bene, ma sono preoccupata per sabato. Dormi anche tu con noi? Aiuto! @Marghe, se non sei la mia amica Margherita nata il 19 novembre, ti voglio bene lo stesso ;)
SHARE
Ritratto di Serena Cappelli
Gio, 12/07/2012 - 15:32
scappelli
Cara Melly, è vero! Le serial killer sono merce rara ;)
SHARE
Ritratto di Stefano Mezzavilla
Mar, 13/05/2014 - 11:25
Ricste
Sciocchezze sono nato a maggio ho un Quoziente intellettivo di 166 e purtroppo godo di pessima salute. Queste sono solo teorie basate sulle persone nate in un dato mese ma non tutti sono uguali
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&mirco negativi scarabocchi smemoranda

Il rimedio degli antichi egizi per curare l’hangover

Ritrovato tra i papiri di Ossirinco, è basato su un utilizzo bizzarro delle foglie di Danae racemosa

Come scrivere bene, spiegato in breve

I consigli di David Ogilvy ai suoi dipendenti: un decalogo incentrato sulla chiarezza e sulla brevità

Il fascino discreto dell’intestino

Un libro dalla Germania rompe l’ultimo tabù: insegna quanto è bello l’intestino e vende milioni di copie

Liberland, il Paese dove non si pagano le tasse

Fondato da un liberale ceco, è una striscia di terra tra Croazia e Bosnia.

PRESI DAL WEB

Nobraino sulla strage dei migranti: “Acque pescose questa estate”

Il passo falso della band riminese costa caro: banditi dal Controfestival del Primo Maggio, rischiano tutta la carriera. La battuta ha fatto infuriare i fan