Blog di

di Serena Cappelli

“Vietato rifiutare il voto”: succede all'università di Bologna

Blog post del 9/04/2012

Bologna la dotta lo sarà un po' meno? Per snellire le pratiche e (in teoria) abbassare il numero di fuori corso, l'Alma Mater cerca di rendere più difficile quella che - per tutti gli studenti e gli ex-studenti - è sempre stata un po' l'ultima spiaggia: ma sì, vado, provo a fare l'esame e al massimo rifiuto il voto.

D'ora in poi, a Bologna, farlo sarà molto, molto più difficile. A Medicina, il preside di facoltà Sergio Stefoni ha inviato una nota che recita così: “Vi segnalo che non deve essere consentito agli esaminandi di rifiutare il voto una volta che sia stato attribuito dal docente”. Hai preso un diciotto stiracchiato? Affari tuoi, devi tenerlo.
Altre facoltà danno più spazio ai compromessi, ma intanto gli studenti insorgono.
Il tutto deriva, mi sembra di capire, dall'informatizzazione del sistema. Il docente corregge il compito, inserisce il voto e, da quel momento, les jeux sont faits. Almeno a Medicina. A Lettere, la preside di facoltà Carla Giovannini ha infatti proposto di convocare tutti gli studenti prima dell'inserimento definitivo, dando loro la possibilità di scegliere. Ma da Medecina replicano che gli studenti da loro sono troppi e convocarli tutti diventa infattibile.

Il discorso di base, come sempre quando si parla di università, è un discorso di soldi: meno voti rifiutati, meno tempo perso, meno laureati fuori corso, più efficienza, più finanziamenti.
Certo è che rifiutare il voto è un diritto. Costringere a prendere quello che passa in convento mi sembra un po' eccessivo, nonostante io – all'università – sia sempre stata del partito Non Si Butta Via Niente, come col maiale. Ma è sempre stata, appunto, una mia scelta.

COMMENTI /

Ritratto di Serena Cappelli
Lun, 09/04/2012 - 12:36
scappelli
Apprendo ora che l'università di Bologna ha fatto marcia indietro. http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/04/09/news/universit_medicina-33003965/ La media è salva :-)
SHARE
Ritratto di Manuela Ravalli
Mar, 10/04/2012 - 00:33
Mravalli
anche all'Università Bocconi di Milano non si rifiuta
SHARE
Ritratto di Serena Cappelli
Mar, 10/04/2012 - 10:53
scappelli
@Spm @Vincent @Manuela Sto scoprendo a poco a poco di aver frequentato il paradiso del rifiuto :-) A parte gli scherzi, ho sempre creduto che rifiutare il voto fosse una prassi comune, oltre che consentita. Evidentemente mi sbagliavo. C'è da dire che nell'università dove lavoro io (la Statale di Milano) a volte sono gli stessi docenti a consigliare di ripresentarsi per non "rovinare" la media.
SHARE
Ritratto di Serena Cappelli
Mer, 11/04/2012 - 14:26
scappelli
@Arayan e @Anonimo A questo punto non mi resta che cospargermi il capo di cenere e dirmi da sola: "Serena, che ignorante!" :)
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Pensioni, il governo annuncia i rimborsi: interessate 3,7 milioni di persone

Rimarrà escluso chi guadagna più di 3.200 euro lordi. Ad agosto una tantum da 278 a 750 euro. Dal 2016 rivalutazione da 60 a 180 euro. Spesa di 2,18 miliardi

Tatuatevi pure, da vecchi non vi pentirete

Un video mostra anziani con tatuaggi: la pelle invecchia, ma i ricordi e le storie legate no. E sono contenti di averli con sé

Come sarebbe Fast & Furious fosse un film realista

I film d’azione mostrano scene al cardiopalma ma del tutto improbabili: un video le prende in giro, riconducendole alle leggi della fisica

Animali assurdi che esistono davvero

Ancora più strani degli esemplari descritti nei Bestiari medievali. Se li si incontra in giro faranno molta impressione

Consigli di Luigi XVI per amministrare bene la vita

Idee, riflessioni, massime: tutta farina del sacco del re francese da cui c’è sempre qualcosa da imparare

PRESI DAL WEB

Cristiano Ronaldo ha donato 7 milioni di euro ai bambini del Nepal?

La notizia è stata riportata dal magazine francese So Foot, ma non ci sono ancora conferme da Save The Children

Migranti, la svolta dell'Ue: "Tutti gli Stati membri obbligati ad accoglierli”

Su la Repubblica la bozza della nuova Agenda della Commissione: via libera all'affondamento dei barconi e aiuti ai paesi di origine