Blog di

di Ricciarda Belgiojoso

L'Offerta Musicale protagonista di un avvincente giallo

Blog post del 11/05/2011

Giallo alla corte di Federico II re di Prussia: misteriosi omicidi turbano la quiete di Sans-Souci negli anni in cui si sta affermando il Fortepiano (il padre del pianoforte, ideato da Bartolomeo Cristofori a Firenze a inizio Settecento sostituendo ai plettri del clavicembalo martelletti in grado di percuotere le corde e creare nuove ed inedite sonorità).
Questo il contesto de Il fortepiano di Federico, romanzo di Gabriele Formenti che presenterò insieme all’autore venerdì, al Salone internazionale del libro di Torino.
Protagonisti sono alcuni dei personaggi chiave della musica del tempo, tra cui: Federico II re di Prussia, figura di rilievo dell’Illuminismo, valente flautista e compositore, alla sua corte accoglieva i migliori musicisti; Carl Philipp Bach, uno dei numerosi figli di Johann Sebastian – pare il prediletto –, maestro di cembalo alla corte di Federico, nel romanzo anche investigatore attento e perspicace; Johann Nicolaus Forkel, considerato il padre della musicologia moderna, autore della prima biografia di Bach; Georg Philipp Telemann, uno dei più prolifici compositori barocchi; Johann Joachim Quantz, celebre flautista, maestro di Federico II e autore di uno dei trattati più importanti per flauto traversiere a una chiave; Johann Gottfried Silbermann, costruttore di strumenti a tastiera, noto soprattutto per i suoi organi, figura centrale nello sviluppo del fortepiano.
Tesi alla base della vicenda è che il Fortepiano (quello del primo settecento, non quello del classicismo viennese di Mozart, né, naturalmente, quello romantico di Chopin) fosse lo strumento designato da Johann Sebastian Bach per la realizzazione del basso continuo dell’Offerta Musicale.

L’Offerta Musicale, raccolta di fughe, canoni e una trio sonata costruite su tema musicale ideato da Federico II, è considerata, insieme all’Arte della fuga, una delle testimonianze più straordinarie dell’arte contrappuntistica di Bach.

Qui un canone inverso 

 

 

E qui una bella esecuzione di Musica Antiqua Koln

 

 

Gabriele Formenti, Il fortepiano di Federico, ed. Florestano
Venerdì 13 maggio, ore 18. Salone internazionale del libro di Torino

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Molestie sessuali su una minorenne: arrestato il teologo Paolini nelle Marche

45 anni, studioso di teologia molto noto negli ambienti nazionali per essere prodondo conoscitore del terzo segreto di Fatima

Roma, niente commissariamento. Approvato lo scioglimento per mafia di Ostia

È quanto è emerso dal Consiglio dei Ministri che aveva per oggetto le misure per il Giubileo straordinario

Virginia, il killer della reporter e del cameraman si sarebbe suicidato

Vester Lee Flanagan, dopo aver filmato e postato il video dell’omicidio si sarebbe tolto la vita

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Tutti i pugni tirati da Jason Statham, raccolti in un video

L’attore britannico ed esperto di arti marziali non lesina violenza, ma a fin di bene, nei suoi film. Qui un ripasso per appassionati e non

Tecniche bizzarre: come salvarsi con i segnali di fumo

Un metodo per comunicare antico, ma che può essere sempre utile. Per salvarsi la vita, ad esempio, se ci si trova in situazioni estreme

I trucchi dei pubblicitari per far sembrare perfetti i cibi

Prodotti luccicanti, creme meravigliose, gelati resistenti. È un mondo fatato, ideale e inesistente, quello delle pubblicità degli alimenti

Cose per cui vale davvero la pena di preoccuparsi

Secondo Jared Diamond si sta in pensiero per le cose sbagliate. È bene pensare ai pericoli insiti nelle scale, nei marciapiedi e nella doccia

PRESI DAL WEB

Dieci regole pratiche per evitare le morti in discoteca

Le ha messe in fila l’Espresso. La prima regola è l’idratazione, poi servono sale di decompressione, etilometri e buttafuori formati a identificare i malori

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin