Blog di

di Mariassunta D’Alessio

Attenti al logo...se comprate biologico

Blog post del 3/07/2012
Parole chiave: 

Dal primo luglio 2012 è scattato l’obbligo del marchio comunitario per tutti gli alimenti biologici preconfezionati, prodotti in Italia e negli altri Stati membri dell'Unione Europea. Un passo in avanti notevole perchè si potranno finalmente distinguere i nostri prodotti locali da quelli importati dai Paesi extracomunitari.

Consumano biologico circa la metà degli italiani. Vale la pena quindi verificare la presenza del logo biologico dell'UE, rappresentato dalla "foglia europea" con dodici stelle bianche su fondo verde brillante con al centro una cometa.

Questo nuovo logo è stato progettato in un concorso di idee e vinto dallo studente tedesco di design Dušan Milenković. Dušan ha ricevuto il 63% dei voti totali da parte del pubblico europeo.

Ma logo a parte, è importante secondo la Coldiretti verificare che nel campo visivo   figurino anche il numero di codice dell'organismo di controllo e il luogo di produzione delle materie prime agricole.

 

Un passo in avanti dunque ...ma non risolutivo. L’Italia puo’ contare sul maggior numero europeo di imprese biologiche. Al primo gennaio del 2011 in Italia gli operatori del settore biologico erano 47663, con un incremento rispetto all'anno precedente dello 0,6 per cento, dice la Coldiretti.

Purtroppo però il falso bio e l'imbroglio sono sempre dietro l'angolo, soprattutto quando la filiera è lunga e i prodotti arrivano dall'estero. E allora che fare? Per la Coldiretti è necessario "introdurre al piu’ presto un marchio per il biologico italiano che possa rendere facilmente riconoscibile la produzione ottenuta con materia prima e standard nazionali". I consumatori devono poter scegliere i propri acquisti e conoscere l'origine reale del prodotto acquistato. In attesa che questo avvenga l'Associazione di categoria invita e consiglia ad acquistare i prodotti biologici direttamente nelle aziende, nelle botteghe e nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica che "garantiscono l’origine nazionale degli alimenti in vendita".

 

 

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Netanyahu in Italia: "Pagate troppe tasse", e spiega la curva di Laffer

Il siparietto del primo ministro israeliano a Expo: su un foglio spiega la politica usata da Tel Aviv per tornare a crescere

Savannah, studente ucciso in una sparatoria al campus

La vittima si chiama Christopher Starks, ed è morto in ospedale in seguito alle ferite riportate

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol & Mirco, filosofia, scarabocchi, fumetto, negativi, smemoranda

Disney, i film che non hanno mai fatto

Storie e favole che avrebbero potuto appassionare il pubblico. Ma che, per varie ragioni, non hanno mai visto la luce

Regole per bere tè in compagnia, in stile vittoriano

È la cerimonia più leggera, ma anche quella che ha avuto maggior successo. Se si seguono le regole di una volta, è sicuro che ci si diverta di più

Vi siete sempre allacciati le stringhe nel modo sbagliato

Un nuovo metodo è stato inventato (e non si capisce perché quello vecchio non andasse più bene) per assicurare le scarpe

Tecnica collaudata per dormire bene sui lunghi voli

Gli inconvenienti di chi gira il mondo (per affari o per diletto): jet lag e sonno arretrato. Un’infografica cerca di risolvere il secondo problema

PRESI DAL WEB

Dieci regole pratiche per evitare le morti in discoteca

Le ha messe in fila l’Espresso. La prima regola è l’idratazione, poi servono sale di decompressione, etilometri e buttafuori formati a identificare i malori

L’endorsement di Putin a Blatter: "Meriterebbe il premio Nobel"

Il presidente russo elogia il capo della Fifa (dimissionario, ma non dimissionato). "Sarebbe stato corrotto? Non ci credo", dice Putin