Blog di

di Mariassunta D’Alessio

Attenti al logo...se comprate biologico

Blog post del 3/07/2012
Parole chiave: 

Dal primo luglio 2012 è scattato l’obbligo del marchio comunitario per tutti gli alimenti biologici preconfezionati, prodotti in Italia e negli altri Stati membri dell'Unione Europea. Un passo in avanti notevole perchè si potranno finalmente distinguere i nostri prodotti locali da quelli importati dai Paesi extracomunitari.

Consumano biologico circa la metà degli italiani. Vale la pena quindi verificare la presenza del logo biologico dell'UE, rappresentato dalla "foglia europea" con dodici stelle bianche su fondo verde brillante con al centro una cometa.

Questo nuovo logo è stato progettato in un concorso di idee e vinto dallo studente tedesco di design Dušan Milenković. Dušan ha ricevuto il 63% dei voti totali da parte del pubblico europeo.

Ma logo a parte, è importante secondo la Coldiretti verificare che nel campo visivo   figurino anche il numero di codice dell'organismo di controllo e il luogo di produzione delle materie prime agricole.

 

Un passo in avanti dunque ...ma non risolutivo. L’Italia puo’ contare sul maggior numero europeo di imprese biologiche. Al primo gennaio del 2011 in Italia gli operatori del settore biologico erano 47663, con un incremento rispetto all'anno precedente dello 0,6 per cento, dice la Coldiretti.

Purtroppo però il falso bio e l'imbroglio sono sempre dietro l'angolo, soprattutto quando la filiera è lunga e i prodotti arrivano dall'estero. E allora che fare? Per la Coldiretti è necessario "introdurre al piu’ presto un marchio per il biologico italiano che possa rendere facilmente riconoscibile la produzione ottenuta con materia prima e standard nazionali". I consumatori devono poter scegliere i propri acquisti e conoscere l'origine reale del prodotto acquistato. In attesa che questo avvenga l'Associazione di categoria invita e consiglia ad acquistare i prodotti biologici direttamente nelle aziende, nelle botteghe e nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica che "garantiscono l’origine nazionale degli alimenti in vendita".

 

 

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Istat: tasso di disoccupazione fermo al 12,4%

Calano gli occupati. Disoccupazione giovanile scende solo dello 0,1% fermandosi a quota 41,5%

Egitto, ucciso il procuratore generale in un attentato al Cairo

Secondo il ministero dell'Interno, "bomba all'interno di una vettura e' esplosa al passaggio della vettura del procuratore"

L'Eurogruppo ha votato no alla proroga degli aiuti per la Grecia

no dell'Eurogruppo alla richiesta di Atene di una proroga degli aiuti per arrivare al referendum senza l'incubo della chiusura delle banche e del fallimento

Smemoranda 

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

Oggi è il giorno più lungo (di un secondo)

Per bilanciare il ritardo della rotazione terrestre rispetto agli orologi atomici, è stato inserito un secondo in più, nell’ultimo minuto del giorno

Paura e arte: la cultura del tatuaggio nella mafia giapponese

In Occidente è una moda, in Giappone fino a poco tempo fa un marchio d’infamia: era il segno distintivo della Yakuza. E fa ancora paura

Il primo default della storia? Avvenne in Grecia, nel IV secolo

È il primo caso documentato in modo chiaro. Tredici città della Lega Delio-Attica non ripagarono i debiti, e provocarono diversi problemi

Guida alla fantascienza sovietica in tre film

Una filmografia che attraversa un secolo, portando nell’universo (e nelle sale cinematografiche) il sogno comunista. Ma senza riuscirci

PRESI DAL WEB

L’Economist: Renzi non sopravviverebbe alla Grexit, Italia a rischio contagio

Il settimanale aggiorna le previsioni: lo spread tornerà alto e farà saltare le misure di stimolo del 2016. A rischio il fragile equilibrio del governo Renzi

Una proposta per il dopo Expo 2015: un CyberParco per la Cyber Security

Nasce un comitato no profit per il destino delle aree dell'esposizione universale

Ballate e guardate l’alba: i compiti per le vacanze di un prof di Fermo

La lista dei compiti per le vacanze consegnata agli alunni dal professore Cesare Catà, insegnante al Liceo delle Scienze Umane "Don Bosco" di Fermo