Blog di

di Andrea Indiano

L'arte come protesta, la rivolta gentile dei giapponesi contro il nucleare

Blog post del 12/04/2012
Parole chiave: 

A volte l’arte può nascere anche dalle disgrazie. In Giappone sono aumentate negli ultimi mesi le manifestazioni contro il nucleare e neanche l’arrivo del tanto atteso Hanami le ha fermate. Davanti alla sede della Dieta nazionale a Tokyo, un presidio fisso di persone protesta contro l'uso dell'energia atomica. La rabbia è aumentata con il passare del tempo, dopo il rischio corso con la distruzione di tre reattori nucleari nella centrale di Fukushima a seguito dello tsunami dell'anno scorso. Per i pacifici manifestanti, l'artista Nao Matsumoto ha creato delle candele a forma di mano con dito medio alzato, per lanciare un messaggio chiaro ai politici giapponesi su ciò che la popolazione pensa ora del nucleare. Un'altra protesta, gentile nei modi e silenziosa nel suo svolgimento, l'ha messa in atto il regista Hayao Miyazaki, premio Oscar per La città incantata. L'artista ha camminato per le strade di Tokyo con un cartello contro il nucleare al collo, insieme a due amici e al suo cane. Senza esagerare, ma lanciando un messaggio forte, com'è tipico dei giapponesi. Un popolo non avvezzo alle manifestazioni, ma che si sta riscoprendo politicamente attivo dopo l'emergenza dell'anno scorso. Gli attivisti di Stop Nuclear invece, hanno concesso la possibilità ai propri sostenitori di dare libero sfogo a pensieri ed emozioni su quadri e poster. Le stesse tele sono state poi esposte in vari musei e portate in mano dagli autori nelle manifestazioni cittadine. Niente scontri con la polizia né lacrimogeni o manganelli, perchè anche con l'arte e il silenzio si può mandare un messaggio di protesta.

Le candele dei manifestanti


La protesta silenziosa di Hayao Miyazaki

I poster di StopNuclear

Parole chiave: 
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Alfano: Frontex Plus sostituirà Mare Nostrum

Il ministro dell’Interno ha annunciato che la missione allargata dell'Agenzia europea per la protezione delle frontiere, è pronta a partire

L’Onu denuncia: «Isis recluta bambini di 10 anni»

Secondo una commissione di inchiesta Onu ogni venerdì la popolazione sarebbe costretta ad assistere a esecuzioni di massa.

Incidente di frontiera, artiglieria Israele spara su esercito siriano

L’esercito di Israele ha aperto il fuoco contro l’esercito siriano in seguito ad un incidente di frontiera. La reazione dopo colpi di mortaio dalla Siria

Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana

Cinque regole di etichetta per i viaggiatori in aereo

La classe economica è più stretta e scomoda: non peggioriamo il volo con brutti comportamenti
SHARE

Baghdad sfida l’ISIS e riapre il Museo Nazionale

Era una grande istituzione: fu saccheggiata nel 2003 e poi chiusa. Adesso riapre, tra molti timori
SHARE

La tavola periodica dello storytelling

Tutti i trucchi e le componenti della narrazione raccolti insieme e spiegati voce per voce
SHARE

Cosa è meglio fare dopo aver bevuto un caffè

Di sicuro, dello sport. Ma a sorpresa anche una bella dormita. E poi altre, che non immaginate
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Così Jeff Bezos ha cambiato il Washington Post

A un anno dall’acquisizione da parte di Mister Amazon tante cose sono cambiate

Gli jihadisti che comprano “Islam for Dummies” su Amazon sono davvero radicali?

Il mito dell’Islam estremista si appoggia sull’idea che i terroristi siano devoti. Ma non è detto: spesso la jihad viene fatta per altri motivi

Il primo sorriso della storia dell’umanità

Perché il sorriso, la risata e il pianto si somigliano? Perché provengono tutti dalla medesima radice