Blog di

di Monica Capo

E’ l’Europa delle banche, non dei popoli

Blog post del 23/11/2011

  

 

 

C’è, di nuovo, che l'asta dei bund tedeschi è andata male, che la Germania non è riuscita a collocare il 35% dei bund.

C’è,di nuovo, che la Francia corre il rischio di perdere il rating massimo, la AAA.

C’è di nuovo, che sempre la Germania dica “niet” sia agli eurobond che alla possibilità di concedere più poteri alla Bce.


Ma, soprattutto, c’è, di nuovo, che secondo il giornale Handelsblatt, il debito reale tedesco, se si includono spese per pensioni e sanita', sarebbe di 5 mila miliardi piu' alto.
E, addirittura, c’è di nuovo che lo stesso Spiegel in un articolo, rincari la dose affermando che il governo tedesco amerebbe vantarsi delle sue finanze solide e rivendicare che il paese è un rifugio sicuro per gli investitori, ma la gestione del bilancio della Germania non sarebbe così esemplare come vorrebbe far credere, il debito pubblico nazionale sarebbe già oltre il limite UE e, per certi aspetti, le finanze italiane sarebbero in condizioni molto migliori.

Se penso che, qualcuno si è divertito a mettere in rete questo video-parodia, in cui Hitler è informato della crescita del debito in Italia, e, impone la fine dell'Eurozona e dell'Ue: http://www.youtube.com/watch?v=29F50dGbfM8, mi viene quasi ridere.


Ma, poi, rifletto sul fatto che ormai è rimasta in piedi solo l’Europa delle banche e non quella dei popoli, sul fatto che chissà cosa ancora ci aspetta, e torno in me.
Se, poi, a questo aggiungo che Monti accelera sulle misure anti-crisi, ma l'Italia in crisi autorizza gli acquisti di armi e carri armati per 500 milioni, mi viene proprio da piangere.


 

COMMENTI /

Ritratto di Silvano
Gio, 24/11/2011 - 09:02
Silvano
L'Europa dei popoli non c'è mai stata. Salvo pochi iperottimisti idealisti nessuno si è mai sentito europeo, tant'è che Olandesi, Tedeschi e Finlandesi ci trattano come il Bossi della prima ora trattavs i meridionali. E mai come ora il consenso verso partiti nazionalisti e anche un po' xenofobi abbonda in tutta la UE. L'Europa dei popoli è stata la vaselina con cui ci hanno rifilato l'Unione dei Kommissari. E l'idea di base è stata quella di fare prima un Unione Monetaria sapendo che al primo shock serio (inevitabile, perchè i paesi componenti un'area monetaria subottimale reagiscono in modo fortemente asimmetrico e questo è un fatto noto dagli anni '80) avrebbe rischiato l'implosione in modo da usare situazioni emergenziali per concentrare maggior potere politico al centro (le legislazioni "emergenziali" diventano di norma definitive). Benvenuta nella realtà.
SHARE
Ritratto di Davidin
Ven, 25/11/2011 - 08:08
Davidin
Qualcuno mi spiega - senza demagogia - cosa vorrebbe dire il termine "Europa dei popoli"? Se si intende l'identita' europea, mi sa che e' la cosa che ha piu' possibilita' di rimanere in piedi. Se invece si vuole sottointendere che la UE si occupa solo di economia, beh, quello dipende da quanto gli stati membri sono disposti a rinunciare alle proprie prerogative. L'unione monetaria, l'antitrust, Schengen sono nati perche' gli stati hanno trasferito i propri poteri alla UE in tali ambiti, in un periodo in cui nelle alte sfere gli interessi strettamente nazionali contavano un po' di meno e l'idea di un grande progetto di ampio respiro contava un po' di piu'. Questa crisi sarebbe una grande occasione per mettere mano a una politica fiscale comune, ma temo che le classi politiche europee non siano al momento all'altezza del compito.
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Precari della scuola, l’Italia condannata dalla Corte di giustizia Ue

La sentenza della Corte europea viene dopo i ricorsi del sindacato che richiamavano le norme europee contro l’abuso dei contratti a termine nel pubblico impiego

Ferguson, nuovi scontri nella notte. Obama: "Stop alle violenze"

Lo scorso agosto il poliziotto Darren Wilson ha ucciso il 18enne afroamericano Michael Brown

Iva, Tasi e bollo auto. Ecco tutte le altre tasse più evase dagli italiani

Oltre 130 miliardi di euro sottratti ogni anno all’Erario

Altro che Gates: il più ricco della storia è lui

Si chiamava Mansa Musa. Regalava tanto oro che, passando per l’Egitto, fece crescere l’inflazione
SHARE

L’atlante dei Paesi felici e di quelli infelici

La sperequazione della ricchezza è un male, ma quella della felicità forse è anche peggio
SHARE

Contro il declino dell’umanità boicottate “Chick chick”

La nuova canzone è un passo in avanti verso il baratro. Nel nostro piccolo, cerchiamo di impedirlo
SHARE

Jessica Minh Anh: sfilate strane per combattere la noia

In cima alla Torre Eiffel o nel Grand Canyon: la modella cerca nuovi spazi per la creatività
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Perché non fare il bersaglio umano per una ditta di paintball inglese?

Una proposta poco allettante in realtà, ma la paga è buona: 40mila sterline pro rata

L’amore ai tempi della guerra in Ucraina

Le persone si innamorano con la pace e con la guerra: un universo privato di affetti per sfuggire alle follie e alle ingerenze della geopolitica

Cosa succede nel mio villaggio, terrorizzato da Boko Haram

Attacchi quotidiani, uccisioni tremende e spaventose. Se l’obiettivo era disseminare la paura, ci sono riusciti benissimo