Blog di

di Antonio Rossano

25 novembre, giornata internazionale contro la violenza alle donne, a Roma "Donne e Media"

Blog post del 20/11/2011

Il 25 novembre, a Roma, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, presso la Sala Odeion dell’ Edificio di Lettere Filosofia dell’ Università “La Sapienza, si svolge il convegno “Donne e Media”.

L' Associazione Pulitzer che lo organizza, e di cui sono il presidente (presidente è solo un ruolo formale, sono un "iscritto attivo"!), non si giova di grandi erogazioni liberali, sponsorizzazioni importanti, sostegni politici.
Andiamo avanti, sono quasi due anni ormai, con la logica della partecipazione e della condivisione, ed ogni risultato che raggiungiamo è il risultato di una comunità, di una moltitudine.
Partendo dal crowdfunding di youCapital, ai convegni, alla raccolta di firme per l’artista cinese AiWeiwei, a questo ultimo incontro "Donne e Media".
È questo che in qualche modo, ci mantiene neutri e liberi, senza pesi o compromessi.

L’ idea di porre di nuovo al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica la questione della parità di genere, del ruolo della donna per come viene rappresentata dai media e per quello che trasferisce in maniera diretta o subliminale nell’ immaginario collettivo è oggi quanto mai urgente. Dopo quasi un ventennio di berlusconismo che, di fatto, ha demolito e affogato decenni di lotte e di acquisizioni, ci ritroviamo con dei cocci da rimettere insieme o forse con la possibilità di ritrovare una nuova dimensione del discorso, priva delle rivendicazioni forti del femminismo post-bellico e sessantottino, ma con nuove consapevolezze e maggiore lucidità. Ma d’altra parte con un paese violentato da un sistema mediatico monopolista che ha imposto in ogni modo l’ immagine di una donna come appendice o accessorio dell’ ego maschile.

Questi alcuni spunti che ci hanno spinto ad organizzare questo convegno. Abbiamo cercato di coinvolgere persone competenti, che potessero riprendere il filo di un discorso, in un incontro che abbiamo intenzione di riproporre in diverse tappe, in varie città italiane.
Abbiamo soprattutto voluto che fosse un incontro di donne, per parlare di donne, organizzato da donne.

Interverranno: Antonella Beccaria, giornalista, scrittrice e redattrice di LSDI, Milly Buonanno, docente e responsabile scientifico dell’Osservatorio GEMMA Gender and Media Matter, Giovanna Cosenza, blogger e docente di semiotica presso l’Università di Bologna, Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica, Natascha Fioretti, giornalista, responsabile Pari Opportunità Associazione Pulitzer e della sezione italiana dell’European Journalism Observatory e Lucia Visca, Presidente della Commissione per le Pari Opportunità della Federazione Nazionale della Stampa.   

Per organizzare questo evento abbiamo dato fondo a tutte le nostre risorse: i nostri amici.

In tanti hanno partecipato, lo hanno fatto, ognuno a suo modo: chi con un piccolo contributo, chi con una telefonata, chi con una email, chi ha attaccato i manifesti per Roma, chi ha messo a disposizione una sala, chi una condivisione, chi ha scritto per noi, chi ci ha dato un consiglio.

Allora ancora grazie a tutti. Grazie a Daniela, Sara, Giovanna, Loredana, Lucia, Antonella, Lorella, Mario, Vittorio, Stefano, Francesco, Marco, Nicola, Daniele, Dario, e tutti quanti ci hanno dato un sostegno.

Via aspettiamo allora a Roma, il 25 Novembre alle ore 17.30, presso la Sala Odeion dell’ Edificio di Lettere Filosofia dell’ Università “La Sapienza.


Per ulteriori informazioni:
Sara Sbaffi – ufficio stampa – 392 3862066 – associazione.pulitzer@gmail.com
- La pagina dell’ evento sul sito dell’ Associazione Pulitzer
- modulo di registrazione (l’ evento è aperto a tutti, ma prevediamo un notevole afflusso);
- pagina “Donne e Media” su Facebook (mi raccomando cliccate su “mi piace”)
- la nostra rassegna stampa su Scoop.it.

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Boko Haram decapita due prigionieri e ne fa un video

Effetto emulazione: anche l’organizzazione terroristica nigeriana segue l’esempio dell’Is

Arrestato Helg presidente Camera commercio di Palermo per estorsione

Bloccato ieri mentre intascava una tangente di 100mila euro da un ristoratore, affittuario di uno spazio dell’aeroporto, si era rivolto a lui per una proroga

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

Alcol & amore: quanto serve bere al primo appuntamento?

Secondo uno studio britannico - e anche secondo il buonsenso - non molto. Qui ci sono i dati precisi
SHARE

Come preparare la buona birra di una volta

Una ricetta sumera di 5mila anni fa spiega come fare la birra più antica del mondo. Sa di sidro
SHARE

Il business controverso delle banconote per i film

Produrre soldi falsi per il cinema è redditizio, ma può creare problemi con la legge (davvero)
SHARE

Perché i bus in ritardo arrivano tutti insieme

È il fenomeno del "bus bunching": i mezzi arrivano in gruppo. Così un servizio diventa un problema
SHARE

PRESI DAL WEB

Come nasce un capolavoro: il backstage del video di Razzi

Immagini rubate mostrano Antonio Razzi, sul lungomare di Pescara, mentre canta e balla per il suo videoclip "Famme cantà"

La politica non basta più, e Antonio Razzi diventa cantante, con "Famme cantà"

Il brano è una sorta di auto-presa in giro del discusso e discutibile politico, che riprende sue frasi diventate tormentoni e le mette in musica