Blog di

di Antonio Rossano

25 novembre, giornata internazionale contro la violenza alle donne, a Roma "Donne e Media"

Blog post del 20/11/2011

Il 25 novembre, a Roma, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, presso la Sala Odeion dell’ Edificio di Lettere Filosofia dell’ Università “La Sapienza, si svolge il convegno “Donne e Media”.

L' Associazione Pulitzer che lo organizza, e di cui sono il presidente (presidente è solo un ruolo formale, sono un "iscritto attivo"!), non si giova di grandi erogazioni liberali, sponsorizzazioni importanti, sostegni politici.
Andiamo avanti, sono quasi due anni ormai, con la logica della partecipazione e della condivisione, ed ogni risultato che raggiungiamo è il risultato di una comunità, di una moltitudine.
Partendo dal crowdfunding di youCapital, ai convegni, alla raccolta di firme per l’artista cinese AiWeiwei, a questo ultimo incontro "Donne e Media".
È questo che in qualche modo, ci mantiene neutri e liberi, senza pesi o compromessi.

L’ idea di porre di nuovo al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica la questione della parità di genere, del ruolo della donna per come viene rappresentata dai media e per quello che trasferisce in maniera diretta o subliminale nell’ immaginario collettivo è oggi quanto mai urgente. Dopo quasi un ventennio di berlusconismo che, di fatto, ha demolito e affogato decenni di lotte e di acquisizioni, ci ritroviamo con dei cocci da rimettere insieme o forse con la possibilità di ritrovare una nuova dimensione del discorso, priva delle rivendicazioni forti del femminismo post-bellico e sessantottino, ma con nuove consapevolezze e maggiore lucidità. Ma d’altra parte con un paese violentato da un sistema mediatico monopolista che ha imposto in ogni modo l’ immagine di una donna come appendice o accessorio dell’ ego maschile.

Questi alcuni spunti che ci hanno spinto ad organizzare questo convegno. Abbiamo cercato di coinvolgere persone competenti, che potessero riprendere il filo di un discorso, in un incontro che abbiamo intenzione di riproporre in diverse tappe, in varie città italiane.
Abbiamo soprattutto voluto che fosse un incontro di donne, per parlare di donne, organizzato da donne.

Interverranno: Antonella Beccaria, giornalista, scrittrice e redattrice di LSDI, Milly Buonanno, docente e responsabile scientifico dell’Osservatorio GEMMA Gender and Media Matter, Giovanna Cosenza, blogger e docente di semiotica presso l’Università di Bologna, Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica, Natascha Fioretti, giornalista, responsabile Pari Opportunità Associazione Pulitzer e della sezione italiana dell’European Journalism Observatory e Lucia Visca, Presidente della Commissione per le Pari Opportunità della Federazione Nazionale della Stampa.   

Per organizzare questo evento abbiamo dato fondo a tutte le nostre risorse: i nostri amici.

In tanti hanno partecipato, lo hanno fatto, ognuno a suo modo: chi con un piccolo contributo, chi con una telefonata, chi con una email, chi ha attaccato i manifesti per Roma, chi ha messo a disposizione una sala, chi una condivisione, chi ha scritto per noi, chi ci ha dato un consiglio.

Allora ancora grazie a tutti. Grazie a Daniela, Sara, Giovanna, Loredana, Lucia, Antonella, Lorella, Mario, Vittorio, Stefano, Francesco, Marco, Nicola, Daniele, Dario, e tutti quanti ci hanno dato un sostegno.

Via aspettiamo allora a Roma, il 25 Novembre alle ore 17.30, presso la Sala Odeion dell’ Edificio di Lettere Filosofia dell’ Università “La Sapienza.


Per ulteriori informazioni:
Sara Sbaffi – ufficio stampa – 392 3862066 – associazione.pulitzer@gmail.com
- La pagina dell’ evento sul sito dell’ Associazione Pulitzer
- modulo di registrazione (l’ evento è aperto a tutti, ma prevediamo un notevole afflusso);
- pagina “Donne e Media” su Facebook (mi raccomando cliccate su “mi piace”)
- la nostra rassegna stampa su Scoop.it.

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Reyhaneh Jabbari è stata impiccata in Iran

Nel 2009 la donna era stata condannata per l'uccisione, avvenuta nel 2007, di un uomo che la voleva violentare, un ex dipendente dell'Intelligence iraniana.

Niente evasione fiscale per Dolce e Gabbana, la Cassazione li assolve

Agli stilisti veniva contestata la presunta evasione fiscale che sarebbe stata realizzata, secondo l'inchiesta, con una 'estero-vestizione'

Attacco a un checkpoint egiziano nel nord del Sinai: almeno 25 morti e 26 feriti

Almeno 25 persone sono rimaste uccise, e 26 ferite, in un attacco al checkpoint presidiato dall'esercito egiziano a Karm al-Qawadeis, nel Sinai del nord

Il primo tweet della Regina d’Inghilterra

Elisabetta II, all’età di 88 anni, ha twittato, con tanto di firma. È la prima volta che succede
SHARE

Come diventare un drago a usare Google

Tutti sanno servirsi del motore di ricerca, ma pochi sono in grado di farlo alla grande. Qui si può
SHARE

Sculpture by the Sea: l’arte in spiaggia a Sydney

Oltre 100 opere esposte lungo il litorale della città. La mostra outdoor che apre la primavera
SHARE

Ebola, i rischi per chi ama viaggiare

Chi gira per il mondo è spaventato, ma sbaglia: le probabilità del contagio sono molto basse
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

La crisi che ha cambiato Papa Francesco

La cura per le persone prima della dottrina e dei dogmi, la storia della sua vita e il momento in cui tutto è cambiato. Perché doveva cambiare

Storia di una fine: il giornale (greco) per i greci di Istanbul sta per morire

L’agonia di Apoyevmatini, una volta organo influente della comunità dei greci di Turchia, ora stampato per solo 600 famiglie è il residuo di un mondo scomparso

Tutti si sono dimenticati di Joseph Kony e del suo Lord's Resistance Army

Ci fu un tempo in cui il tema dominò i media. Ora, dopo la guerra civile in Sud Sudan, l’ebola e le atrocità di Boko Haram se lo sono scordato tutti