Blog di

di Fabrizio Verde

La Bolivia di Evo Morales mette al bando la Coca-Cola

Blog post del 20/07/2012

Dal prossimo ventuno dicembre Coca-Cola bandita in Bolivia. Nelle intenzioni del governo andino dovrà essere sostituita dalla «Mocochinche». Bevanda tradizionale a base di nettare di pesca. Per il governo sarà «la fine dell'egoismo e della divisione».

Dal prossimo 21 dicembre il governo boliviano vieterà la commercializzazione della Coca-Cola. «Un solstizio d'estate all'insegna della liberazione dai simboli del capitalismo» per dirla con Contropiano.org che racconta la decisione assunta dallo stato andino guidato da Evo Morales. Contemporaneamente all'estromissione della popolare bibita, simbolo e veicolo della cosiddetta «American way of life» oltre che strumento di penetrazione e colonizzazione culturale molto efficace, la Bolivia cercherà di sostituirla con la «Mocochinche». Bevanda tradizionale a base di nettare di pesca.

David Choquehuanca, ministro degli esteri boliviano, spiega perchè il governo di La Paz abbia scelto proprio il ventuno di dicembre come data in cui la Coca-Cola cesserà di essere venduta: «Il 21 dicembre 2012 segnerà la fine dell'egoismo e della divisione». Ha speigato il ministro durante una cerimonia pubblica alla presenza del presidente Evo Morales. Un simbolico passaggio di consegne tra la «fine del capitalismo» e l'inizio della «cultura della vita».

Questa non è la prima iniziativa del governo boliviano volta a contrastare la multinazionale, l'anno scorso infatti fu lanciata la «Coca-Colla», bevanda locale che imita il prodotto statunitense nel nome e nei colori dell'etichetta. Inoltre in Bolivia, la Coca-Cola è sottoposta a rigidi controlli fiscali volti ad appurare eventuali irregolarità dal punto di vista contabile e sfruttamento illecito degli operai. Come avviene in tante pari del mondo, Colombia in testa, dove il sindacato Sinaltrainal ha più volte denunciato violazioni permanenti dei diritti umani dei lavoratori, unitamente a minacce alla loro vita da parte della multinazionale a stelle e strisce.

La misura, mostra anche la volontà del governo boliviano di voler difendere la produzione delle foglie di coca. Utilizzate in maniera sempre maggiore per la produzione di beni di largo consumo. Coca-Cola compresa, nonostante le smentite della multinazionale con sede in quel di Atlanta. Secondo indiscrezioni, negli USA, sarebbero importate 180 tonnellate all'anno di foglie di coca dal Perù.

Articolo scritto per Net1news.org

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Riforma Rai, disco verde del governo a nuova governance

Cdm approva ddl su tv pubblica. Piano Renzi prevede cda ridotto a sette membri e un Ad con pieni poteri

Lubitz era "in malattia" il giorno della tragedia

Secondo alcuni documenti rintracciati nella casa del pilota, Lubitz era sottoposto a cure e controlli medici per motivi non ancora specificati

Smemoranda

I negativi di maicol&mirco

Maicol&Maicol

 

Per andare al centro della Terra la strada è questa

In un’infografica della Bbc si simula il percorso dalla superficie al centro. È molto interessante

Hemingway non ha mai scritto quella storia

Viene celebrata come la short story perfetta e attribuita allo scrittore Usa. È tutta un’invenzione

La famiglia della sirenetta abbandonata sotto il mare

Una storia molto simile: Agnete è una donna che sposa un sireno, si pente e poi torna in superficie

Al Capone aveva un hobby: scrivere canzoni d’amore

Il gangster aveva un cuore musicale tutto italiano. Come dimostra la sua hit, "Madonna mia"

PRESI DAL WEB

L’aberrante post di Beppe Grillo: Lubtiz è come Renzi, che ci guida al disastro

La tragedia della Germanwings ha ispirato l’ex comico ligure suggerendo un paragone quantomeno indelicato: l’uomo solo al comando e lo schianto finale

Zayn Malik lascia gli One Direction: i fan sono sconvolti

Il membro del gruppo amato dai teenager ha deciso, dopo cinque anni, di lasciare i suoi compagni. "Desidero avere la vita di un 22enne normale. E rilassarmi"

Padova, tenta di corrompere il rettore fingendosi parente di Corrado Passera

In una lettera in cui raccomandava la fidanzata, Claudio Passera allega mille euro in contanti e millanta di essere familiare dell’ex ministro dello Sviluppo