Blog di

di Giovanni Molaschi

Current Italia si allinea a Lady Gaga

Blog post del 21/05/2011

La chiusura dello show di Sgarbi ha spento le polemiche sul colore politico dei programmi del servizio pubblico. Per Lorenza Lei, nuovo direttore generale della Rai, non è importante l’orientamento politico di chi lavora con e per lei. Chi fa ascolti va in onda. AnnoZero si è allungato di quattro puntate. Dal prossimo autunno Che Tempo Che Fa di Fabio Fabio ci sarà anche di lunedì. L’unica che pare rimetterci dalla gestione Lei è Simona Ventura ma questa è un’altra storia.

La risoluzione dei casini Rai non ha spento l’interesse dei mass media per tutti gli altri problemi della tv. Da due giorni siti, giornali e blog si occupano della chiusura di Current, il canale di Al Gore trasmesso da Sky. Pare che la pay tv abbia deciso di spegnere l’emittente per avere il benestare del Governo che sta legiferando sui canali del digitale terrestre. Tom Mockridge, amministratore delegato di Sky Italia, ha dato una versione diversa dei fatti.

La polemica politica rischia di evaporare la vera analisi che bisogna fare su Current. Perché il canale non è diventato l’emittente dei nativi digitali? Le premesse c’erano tutte. Qualcosa non ha funzionato. Current Italia ha commesso due macro errori. Il primo riguarda il linguaggio. Il team di lavoro del canale ha un curriculum legato al web ma non alla tv. Ogni media necessita di un dizionario specifico. Quanti programmi televisivi fatti con un approccio internet sono stati fatti? Quanti di questi sono stati chiusi? Alla parte tv di Current è mancata una vera mente televisiva in grado di proporre ai telespettatori di Sky un prodotto davvero fruibile.

Il secondo problema di Current riguarda l’omologazione con le tv generaliste. Il canale avrebbe potuto, forse dovuto, raccontare prima di altri il movimento cinque stelle supportato da Beppe Grillo. Il team di Al Gore avrebbe potuto fare il stesso lavoro pionieristico che Gad Lerner ha fatto con Lega Nord. L’attualità, ahimé, ci ricorda che mentre tutto questo accadeva il 130 di Sky si allineava a Lady Gaga. La trasformista in Government Hooker canta: “I love Papito”. Papito è lui. B.

COMMENTI /

Ritratto di Giovanni Molaschi
Dom, 22/05/2011 - 03:06
gmolaschi
<p>Sai del mio trascorso a c6.tv solo se mi conosci personalmente. Perch&eacute; ti sei nascosto dietro un nick?</p> <p>P.S. E comunque io sono abituato ad argomentare le mie tesi. Del curriculum vitae del mio interlocutore mi interessa fino ad un certo punto. Perch&eacute; non ribatti esponendo un pensiero?</p>
SHARE
RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Presidenziali Usa, il repubblicano Mitt Romney annuncia che non si candiderà

Romney aveva perso un certo numero di supporter, passati a sostenere Jeb Bush e c’era scetticismo nel partito Repubblicano su una sua corsa

Minotauro, richiesta choc del procuratore: “Annullate tutte le condanne”

Secondo la motivazione non risulta chiaro il “metodo mafioso”

Disoccupazione in calo al 12,9%

Tweet di Renzi: «Centomila posti di lavoro in più in un mese. Siamo solo all’inizio»

Smemoranda

I negativi di maicol&amp;mirco

tanti-figli

Votate Seggio Mattarella, il finto profilo su Twitter

Il fake twitter di Sergio Mattarella
Commenta, scherza, si sfrega le mani in attesa della vittoria. E lancia già i primi moniti
SHARE

Orgoglio e Pregiudizio, spiegato in un grafico

Il testo di Orgoglio e Pregiudizio, nelle celebrazioni del 200 compleanno di Jane Austen
L’orgoglio di Elizabeth e i pregiudizi di Darcy si scontrano e danno materia alla trama del libro
SHARE

Aumentare la produttività con i ritmi circadiani

Contro il corpo non si può fare nulla. Datori di lavoro e lavoratori ne devono tenere conto
SHARE

Piccola lezione di inglese per chi lo parla già bene

Frasi che, a prima vista, sembrano prive di senso, si rivelano corrette e con molte cose da dire
SHARE

PRESI DAL WEB

Sigarette: l’alternativa si chiama TJU, il chewing gum che sa di tabacco

Dopo l’exploit della sigaretta elettronica e i vaporizzatori, una joint-venture tra l’americana Altria e la danese Okono

La classifica delle droghe che causano più morti in America

Le tre sostanze che causano più morti all'anno negli Stati Uniti, infatti, sono completamente legali: sono l'alcool, il tabacco e gli antidolorifici oppiacei