Blog di

di Jacopo Volta

Sii Batman

Blog post del 8/08/2012

 

Batman non è un supereroe. Non ha poteri, non viene da un altro pianeta, non è un “buono” nel senso classico del termine.

Quindi perché piace?


Perché è un superuomo sui generis, un Übermensch poco uber. Un uomo che riesce ad andare oltre i propri limiti, e che non lo fa grazie a doni “esogeni” ma con il duro allenamento, la volontà, la focalizzazione verso il proprio obiettivo, l’impulso morale.

Sono bravi tutti ad essere Superman e a fermare i treni. Provate voi ad essere Batman. Che ogni notte affronta il crimine con le sue sole forze e l’autorevolezza del mito. Sticazzi.

Lo so che quella frase qui sopra è solo un’idiozia vagante per strappare un sorriso. Però ci vedo un qualche significato.

Quella frase è come se dicesse di provare ad essere migliori, di fare più di quello che si crede possibile. Del tipo: “Va bene che sei fatto in un certo modo, ma non penserai mica che quella struttura sia scritta nel tuo DNA, eterna ed immutabile? Queste stronzate vanno bene per i libri Harmony, ma non c’è niente di “fisso” nelle persone. Si può cambiare, si può migliorare. Ci si può riscoprire un bel po’ sopra l’asticella immaginaria.”

Altrimenti vivremmo ancora tutti nelle caverne e non avremmo gli iPhone.

E’ un po’ il dubbio amletico che permea tutti i rapporti umani: essere sé stessi o cambiare? Meglio essere fedeli alla linea o continuare a cambiare la pelle?

Batman direbbe che l’”essere sé stessi” è la scusa dei deboli che non hanno il coraggio di vedere quello che potrebbero essere. E che si autoassolvono rifugiandosi in una supposta “personalità” immodificabile.

Ma non ci si guadagna molto con questa posizione, se non ripararsi dal dolore del mutamento e tenere linda la coscienza allontanandola dalla distruzione creatrice del nuovo. Si può quasi sempre essere molto di più dell’attuale. Anche se è molto difficile capire come e, una volta capito, diventarlo e, una volta diventato, accettarlo.

E alla fine la frase la si potrebbe rileggere così: “Sii sempre te stesso. A meno che tu non possa essere meglio. In tal caso, sii meglio.”

Saggezza altissima e purissima.

Come direbbe Batman (nella mia testa): “Sì va bene, cerca di essere fedele alla tua natura. E’ ciò che fa di te quello che sei. Ma se la tua natura è essere un coglione, cerca di esserlo un po’ meno.”

Sempre detto che dai fumetti si impara a vivere.

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Precari della scuola, l’Italia condannata dalla Corte di giustizia Ue

La sentenza della Corte europea viene dopo i ricorsi del sindacato che richiamavano le norme europee contro l’abuso dei contratti a termine nel pubblico impiego

Ferguson, nuovi scontri nella notte. Obama: "Stop alle violenze"

Lo scorso agosto il poliziotto Darren Wilson ha ucciso il 18enne afroamericano Michael Brown

Iva, Tasi e bollo auto. Ecco tutte le altre tasse più evase dagli italiani

Oltre 130 miliardi di euro sottratti ogni anno all’Erario

Un anno di CO2: cosa succede nei cieli della Terra

I viaggi dell’inquinamento atmosferico in una simulazione molto chiara della Nasa
SHARE

Altro che Gates: il più ricco della storia è lui

Si chiamava Mansa Musa. Regalava tanto oro che, passando per l’Egitto, fece crescere l’inflazione
SHARE

L’atlante dei Paesi felici e di quelli infelici

La sperequazione della ricchezza è un male, ma quella della felicità forse è anche peggio
SHARE

Ferguson, in rete i documenti utilizzati dal Gran Giurì

I giurati hanno giudicato le prove insufficienti. Qui si può capire se la decisione è motivata o no
SHARE
Quitaly Compra la raccolta dei reportage di Quit su Amazon e Ibs.it

PRESI DAL WEB

Indiane d’America: la storia oscura di donne dimenticate ma libere

Nessuno conosce, a parte Pocahontas, un nome di squaw famose. Eppure, prima della conquista, vivevano in società molto più egalitarie di quelle europee

Leonardo Di Caprio e Angelina Jolie: come l’Onu sceglie i suoi ambasciatori

Non tutte le celebrità possono rappresentare l’Organizzazione. È un mix di marketing e di politica do tu des

Messico: altri 31 studenti rapiti da uomini armati

Dopo l’uccisione dei 43 studenti di Iguala, lo stesso accade al villaggio vicino di Cocula