Umami

Blog di

di Fabio Molinari

L'Italia dei comuni riuniti dalla De.Co.

Blog post del 27/02/2012

Spesso la politica viaggia a una velocità diversa da quella dei piccoli comuni. Ancor più spesso Roma è distante dalle campagne almeno quanto Bruxelles. L'Italia, che è già il Paese con più denominazioni in Europa (forse anche troppe), ha però al suo interno altre migliaia di piccole storie da raccontare, piatti legati a un santo patrono o a un fatto storico, prodotti di cui s'è persa l'origine nel tempo, dettati spesso dalla fame combinata all'estro. Domenica 4 marzo a Vignale Monferrato, durante la kermesse di Golosaria (www.golosaria.it), trenta di queste storie si ritroveranno nella Piazza De.Co., una manifestazione volta proprio a riunire, come in un libro, le denominazioni comunali italiane. Ora, per capire di cosa si tratta, bisogna proprio ripartire da questi due termini: denominazioni comunali. Che nulla hanno a che vedere con le denominazioni vere e proprie: queste hanno rigidi disciplinari, organi di controllo, promettono tutele e fanno capo all'Unione Europea. Le De.Co. (questo l'acronimo scelto) sono invece un semplice censimento voluto e perseguito all'interno di un comune. Non sono marchi, non possono tutelare né diventare garanzie su un mercato internazionale. Hanno, però, un ruolo unico nel mantenere la memoria, fissandola dentro una delibera dopo una ricerca storica attuata dal Comune all'interno dell'oggetto della sua giurisdizione: la comunità. Proprio per questo possono riguardare sia prodotti alimentari sia manufatti artigianali, ma anche momenti del folklore, quasi rituali in cui una comunità si riconosce. Ecco perché in questo universo possono trovare posto le antiche danze saracene tramandate da generazioni a Bagnasco, in provincia di Cuneo, oppure l'arte di costruire coltelli del borgo di Luras in Sardegna, ma anche un'antica varietà di mais nel vicentino (comune di Marano per la precisione) o la secolare Fiera del Bue Grasso di Moncalvo, nell'astigiano.
Domenica a Vignale Monferrato, nella piazza panoramica da dove si domina la pianura fin quasi ad Alessandria, si parlerà anche di queste storia, ricordando il sogno di Gino Veronelli, inventore della denominazione comunale: un'Italia capace di farsi grande senza dimenticare la sua storia, fatta di geniali (e comunali) individualità. 
(Per maggiori informazioni sull'argomento: www.denominazionicomunali.it)

 

RESTA AGGIORNATO
Iscriviti per non perdere gli articoli e i post del giorno.
Acccetto le condizioni sulla privacy

BREAKING NEWS

Auto Europa, marzo +10,4% ma ancora debole, Fiat sale del 4,2%

Le immatricolazioni di auto in Europa segnano il settimo rialzo consecutivo su anno, ma ancora su livelli contenuti

Dal taglio degli stipendi di docenti e manager, i fondi per il bonus Irpef.

Ulteriori risparmi da Sanità e caccia F35. Sgravi per i redditi fino ai 28 mila euro

Ucraina: scontri a est, 3 morti e 13 feriti

Sei blindati Kiev in mano a filorussi, catturati da "terroristi" a Kramatorsk, ora sono a Sloviansk

Istruzioni per riconoscere chi sta mentendo

Ci sono segni inequivocabili di nervosismo e tensione che possono essere ottimi indicatori
SHARE

Il vero pericolo per gli automobilisti? La camomilla

Una pubblicità per l’estero interpreta in modo simpatico il concetto di “non bere e guidare”
SHARE

I nove errori più gravi in un colloquio di lavoro

Postura scorretta, scarso contatto visivo, troppi gesti. Cose che possono stroncare una carriera
SHARE

Il capolavoro dell’umiltà: chi pulisce i monumenti

Immagini di luoghi importanti e artistici australiani quando sono nelle mani degli inservienti
SHARE

5x1000

PRESI DAL WEB

Ecco come aiuto i giovani transgender a diventare ciò che vogliono diventare

L’endocrinologo americano Norman Spack racconta la storia personale di come è diventato uno dei pochi medici per la terapia ormonale sostitutiva

La posizione nel dormire dice molto sul vostro rapporto di coppia

Abbracciati o di schiena, il modo in cui state a letto con il vostro parntner rivela se siete felici con lui

Bisogna riconoscere quando il divorzio dei genitori fa bene ai figli

Restare insieme a tutti i costi anche se poi si litiga continuamente, pensate renda felice i bambini?