Gimme5Paura per gli investimenti? Ecco come scongiurarla

C’è chi soffre di vertigini e chi non sopporta gli spazi chiusi. E poi c’è chi ha il timore recondito di investire il proprio denaro. Nulla di più lontano dalla realtà: oggi grazie alle piattaforme digitali si può fare in maniera semplice e trasparente. Con Gimme5, per esempio

Photo by Alexandra Gorn on Unsplash

C’è chi soffre di vertigini, chi ha paura degli insetti, chi non sopporta gli spazi chiusi. C’è però una paura che accomuna la maggior parte delle persone: quella per gli investimenti. Un timore forse meno viscerale, ma comunque molto diffuso. Si teme di esporsi a perdite, ad azzardi finanziari che rischiano di mandarci sul lastrico. E poi c’è l’idea che tenendo i propri soldi sotto il materasso (o fermi nel conto in banca) forse non matureranno, ma nemmeno si consumeranno. Convinzioni che sfiorano la superstizione e che, alla prova dei fatti, si dimostrano più infondate che altro. Perché sebbene sia vero che un investimento, di per sé, non può assicurare un ritorno certo, è pure vero che anche il più banale conto corrente comporta dei costi, seppure marginali. In più, al giorno d’oggi il settore degli investimenti si è ormai aperto molto a tutti gli strati della società, non solo a quelli più benestanti, anche grazie a strumenti tecnologici che consentono di avvicinarsi a questo mondo in maniera molto più semplice e immediata rispetto a prima. Ne è un esempio Gimme5, l’applicazione di AcomeA Sgr che consente di iniziare a investire a partire da soli 5 euro, in totale libertà riguardo alle modalità di versamento e alla strategia di risparmio e con costi praticamente azzerati.

Chi l’ha detto che per considerarsi investitori bisogna mobilitare grandi somme, infatti? Gimme5, disponibile come webapp scaricabile sia su smartphone che su computer, è pensata per funzionare anche su piccole cifre. Il meccanismo di investimento avviene tramite i cosiddetti fondi comuni, ovvero strumenti finanziari che offrono ai risparmiatori la possibilità di investire i propri risparmi in portafogli efficienti e diversificati. Si tratta, in sostanza, di una sorta di «cassa comune, creata e gestita da una Società di Gestione del Risparmio (SGR) che raccoglie i capitali di risparmiatori piccoli e grandi e li investe sui mercati finanziari con l’obiettivo di diversificare l’investimento rispetto a quanto si otterrebbe investendo in un unico strumento finanziario», come spiega AcomeA. Un approccio che premia, e che negli ultimi anni, sta infatti aumentando: basti pensare che negli ultimi cinque anni il numero di risparmiatori che hanno sottoscritto fondi comuni è cresciuto del 40%.

Con Gimme5, poi, il processo è ancora più semplice: basta scaricare l’applicazione e iscriversi, scegliere il profilo di investimento con cui si vuole partire, che può essere dinamico, aggressivo o prudente, e associare il conto corrente tramite IBAN o fare un bonifico da 5 euro. A quel punto, AcomeA gestisce la burocrazia e nel giro di poco tempo il profilo è attivo. L’app, costruita in una logica di gamification, aiuta automaticamente e intuitivamente l’utente a impostare un obiettivo di risparmio personale, così come a stabilire la dinamica di risparmio preferita. L’allocazione può essere fatta sulla base di ricorrenze fisse oppure spontaneamente. Quale che sia la propria preferenza, Gimme5 consente di costruirsi un’abitudine al risparmio, posto anche che il rimborso può essere richiesto in qualsiasi momento.

Per utilizzarla, inoltre, non serve nemmeno essere grandi esperti di finanza (altro grande preconcetto che circonda il mondo degli investimenti): oltre alla facilità d’uso che piattaforme come questa consentono, Gimme5 offre in più una sezione di educazione finanziaria molto completa, dove si può facilmente apprendere l’abc degli investimenti e trovare tutte le dritte che servono per gestire i propri risparmi al meglio. Un esempio su tutti: la regola d’oro della diversificazione, che costituisce la strategia migliore per massimizzare le probabilità di ritorno delle proprie scelte finanziarie. Soprattutto in campo di microinvestimenti, poi, Gimme5 offre il vantaggio di funzionare da sostituto di imposta, evitando quindi al cliente di doversi preoccupare di tutta la burocrazia relativa alle proprie attività all’interno dei fondi comuni.

Insomma, la paura per gli investimenti è oggi, più che mai, lontana dalla realtà dei fatti. Sia per le modalità di approccio, sia per le entità finanziarie, sia per l’accessibilità delle piattaforme, i risparmi possono essere messi a frutto in maniera semplice e sicura. I risparmi investiti in fondi comuni, infatti, sono separati dal patrimonio della casa di gestione, per cui, se questa dovesse fallire, il patrimonio del fondo non sarebbe aggregabile dai creditori. In più, questa tipologia di fondi costa molto meno rispetto ad altri strumenti finanziari, il che può fare la differenza quando si investono cifre modeste. Infine, applicazioni come Gimme5 consentono di mettersi nelle mani di professionisti del risparmio, dando tutta la sicurezza e la trasparenza possibili nella gestione delle transazioni. Se avevate qualche reticenza verso il settore, adesso non avete più scuse: chi ha ancora paura degli investimenti?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020