Storie di riconversioneDalle cartine geografiche per l’aeronautica alla produzione di guanti e mascherine

La System Graphic, con il crollo dei voli aerei a causa della pandemia, ha visto ridurre la produzione del 90%. Così ha iniziato a produrre materiale per il personale sanitario, sempre con un occhio agli investimenti green

Photo by De an Sun on Unsplash

System Graphic come Ferrari e Armani. Durante la pandemia, molte aziende hanno deciso di riconvertire i loro cicli produttivi, iniziando a produrre materiale per il personale sanitario, come guanti, mascherine e altri dispositivi di protezione, e strumenti utili in negozi e aziende per garantire l’ordine e il distanziamento sociale. È stata questa l’idea della System Graphic, azienda specializzata da 40 anni nella tipolitografia, la produzione cioè di cartine geografiche soprattutto per l’aeronautica, che ha deciso di continuare il proprio lavoro e allo stesso tempo dare una mano a chi si appresta a ripartire in questa fase 2.

«In questi mesi abbiamo continuato a lavorare, anche se solo con la metà dei nostri 40 dipendenti e con una produzione scesa del 90 per cento», ricorda Laura Pasquali, responsabile comunicazione della System Graphic. Perciò si è fatto di necessità virtù: «Abbiamo deciso di modificare la nostra linea, cominciando a produrre materiale soprattutto per le aziende che sono ripartite o stanno per farlo in questa fase. Per loro abbiamo messo a disposizione i totem per la disinfezione, le barriere da banco protettive, gli adesivi calpestabili utili per le distanze in uffici e aziende e in più ai nostri clienti regaliamo anche le mascherine con il logo della nostra azienda». Una riconversione in piena regola che però non tralascia le cartine geografiche, il prodotto più importante della System Graphic. «In questo periodo molti dei nostri clienti più importanti, come l’Eni, hanno chiuso i loro uffici, ma abbiamo lo stesso continuato a produrre cartine per lo Stato, anche se i voli sono notevolmente diminuiti. Nonostante non si prospetti un futuro facile per il settore, a causa dei cambiamenti nelle compagnie e nel modo di volare, restiamo assolutamente ottimisti per il futuro».

Ma l’ambiente rimane al centro del progetto di System Graphic. «Nonostante la pandemia e l’inevitabile contrazione del fatturato, continueremo a investire in processi ecosostenibili e per questo abbiamo confermato l’acquisto di nuovi macchinari che ci possano aiutare nella ripartenza. Per qualcuno potrebbe diventare meno fruttuoso investire nel verde, ma non per noi», raccontano. La vera risorsa dell’azienda però è un’altra. «In questo periodo abbiamo effettuato i test sierologici su tutti i nostri dipendenti. Sin da primo giorno abbiamo cercato di adottare tutte le precauzioni possibili per salvaguardarli, perché ci teniamo davvero tanto a stare vicino al nostro personale. Sono loro la nostra prima risorsa per ripartire».

*In collaborazione con il Forum Compraverde – Buygreen

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta