Indagine shockA Piacenza è stata sequestrata una caserma e arrestati almeno sei carabinieri

Un’inchiesta senza precedenti che ha portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare. I reati contestati andrebbero dallo spaccio, all’estorsione fino alla tortura

Una caserma dei Carabinieri è stata sequestra e almeno sei militari arrestati, alcuni già in carcere altri agli arresti domiciliari. È un’inchiesta senza precedenti quella condotta dalla Procura della Repubblica di Piacenza che ha portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare per i militari di una caserma della Compagnia di Piacenza.

I reati contestati andrebbero dallo spaccio, all’estorsione fino alla tortura. La stazione è quella di via Caccialupo e per la prima volta in Italia una caserma viene messa sotto sequestro. L’indagine avrebbe scoperchiato anni di illegalità.

A guidare l’inchiesta il neo procuratore della Repubblica Grazia Pradella che alle 12 terrà una conferenza stampa negli uffici della Procura a Piacenza.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta