TimerGuida culinaria al Capodanno 2020

Come trascorrere il 31 dicembre senza botti, cenoni e fughe d’amore sulla cima della Tour Eiffel, ma cucinando le ricette che abbiamo imparato negli ultimi dodici mesi e conservando intatto il buonumore e la fiducia nell’anno che verrà

Non sono molti i fan accaniti di Capodanno, tra i più è opinione condivisa che si tratti di una festa un po’ artificiosa, che impone di folleggiare sino all’alba, scegliendo come trascorrere la notte tra un ventaglio di proposte che si estende dai tornei senza fine di giochi in scatola, a danze sfrenate in discoteche stroboscopiche.

Quest’anno, invece, siamo ormai stanchi di dirlo, sarà tutto diverso. Se a Natale ci siamo organizzati con pranzi d’asporto, ricette ereditate dai manuali di famiglia e cenoni un po’ meno ricchi, a Capodanno dovremo immaginare un modo per arrivare alla mezzanotte che coinvolga tutti i membri della famiglia, che soddisfi tutti i gusti e cosa c’è di meglio della cucina?

La pizza

Una delle sfide culinarie più affascinanti degli ultimi mesi, capace di conquistare grandi e piccini, tanto che a fine 2020 sono ormai pochi i forni casalinghi che non abbiano ospitato pizze dalle forme più disparate, condite con (a volte troppa) fantasia. Trascorrere il 31 dicembre osservando crescere il composto e attendere la mezzanotte con le mani in pasta e sfornando pizze e pizzette – che cuociono sempre più lentamente del previsto – potrebbe essere un ottimo modo per accogliere il 2021 in allegria.

Se avete dubbi sul procedimento, vi proponiamo la nostra, personale, versione.

Pasta fresca

Lasciate nell’armadio gli abiti eleganti, paillettes e papillon aspetteranno l’anno prossimo, e indossate con fierezza i vostri migliori grembiuli, armatevi di farina e mattarelli e impastate senza paura. Festeggerete la mezzanotte con un piatto di tagliatelle o, se siete proprio bravi, con ravioli e tortellini homemade.

I cioccolatini

Preparate la cena, nulla di speciale, qualcosa di buono ma con un numero di portate che vi faccia alzare da tavola a un orario consono, poi sparecchiate, predisponete sul tavolo le vostre barrette di cioccolato e date inizio ai giochi. I vostri cioccolatini possono assumere l’aroma che preferite, nascondere una nocciola all’interno, oppure un lampone, essere nudi o ricoperti di confetti arcobaleno. A voi la scelta, noi possiamo solo assicurare un Capodanno dolcissimo.

I cocktail

Se avete deciso di ordinare il cenone o avete già scelto un menu per celebrare l’addio al 2020, potete sempre divertirvi con shaker e mixer e abbinare a ogni piatto un cocktail diverso. Per l’aperitivo o l’antipasto proponiamo un Americano, o se preferite un analcolico, il Blue Soul. Sul dolce invece proponiamo un classico tiramisù, in versione liquida da sorseggiare in attesa del countdown.

Brinner

Se avete deciso che questo 2020 merita una conclusione decisamente anticonvenzionale, ma in senso buono, è la vostra occasione per trasformare il cenone in un brinner, neologismo nato per descrivere il rito di consumare la colazione per cena. Vi potrebbe bastare recuperare dalla dispensa latte e cereali, oppure se siete disposti a impegnarvi un po’ di più, potreste coccolarvi con cornetti e brioche, o uova e pancetta, se preferite la versione internazionale.