Gabriele Rosso

Autoctono della profonda provincia cuneese, classe 1979, ha studiato a lungo storia del pensiero politico per poi sposare la gastronomia. Fa parte della redazione di Slow Wine, scrive di cibo da tempo, ed è editor e copyeditor freelance.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club