BiginoUna settimana da campioni della pasticceria (e della comunicazione)

Negli ultimi sette giorni abbiamo avuto cuori dolcissimi. Ma non c’è solo il dessert nei nostri pensieri. Eccoci quindi pronti con il riassunto delle altre notizie che vi abbiamo raccontato

Foto di Med Badr Chemmaoui su Unsplash

PIATTO DEL GIORNO
Iniziamo a parlarvi di noi, perché il primo Paper di Gastronomika è arrivato! Il Manifesto che sintetizza i lavori del primo Festival di Gastronomika è sul nostro shop. Lo potete acquistare insieme alla Tote bag e al quaderno Piùcibomenofood.
Ma c’è anche stato il primo corso intensivo di formazione per aspiranti comunicatori nell’ambito gastronomico, dove ci siamo nutriti di buon cibo e soprattutto di buone parole. Vi aspettiamo ai prossimi incontri in programma da marzo a luglio.

MENU
Questa settimana abbiamo parlato di prodotti vegani e di sostenibilità con due giovani imprenditrici del settore alimentare e abbiamo cercato di capire se l’orientamento plant based oggi in Italia è davvero una questione generazionale. Di sicuro il vegetale è motore e protagonista della cucina del presente e il movimento green promosso da un marchio prestigioso come Veuve Clicquot porta al centro della ricerca le colture e gli orti e l’attenzione sul mondo naturale. Con il contributo di chef da ogni parte del mondo.
E a proposito di tendenze, ci siamo accorti che il tango e la ristorazione argentina sono la nuova moda milanese, e abbiamo proseguito nel racconto della pasta più strana, con il Nord Italia che tra piatti di polenta concia e risotti gialli nasconde formati rari ed eccezionali, che attendono solo di essere scovati.
Siete per sapori più nazional popolari? Ecco la gastro-biografia dell’insalata russa. Patate, carote, piselli e sottaceti, avvolti dal voluttuoso abbraccio della maionese danno vita a una ricetta “non originale” ma di sicuro goduriosa.

FUORI CARTA
In occasione del suo ingresso nell’area euro, vi abbiamo accompagnati in un percorso di riscoperta della tradizione culinaria ed enologica croata, dove prodotti di terra e di mare si sposano a vini autoctoni di tutto rispetto.

CARTA DEI DOLCI
Il mondo dolce ha fatto parlare si sé questa settimana, con l’Italia che al Sirha di Lione ha conquistato il terzo posto al mondiale di pasticceria con Martina Brachetti, Alessandro Petito, Jacopo Zorzi. Ma anche qui da noi a Rimini, dove è andato in scena il 44° Sigep, Salone internazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria, panificazione artigianale e caffè. Ospite anche Gastronomika.

CARTA DEI VINI
Ebbene sì, esistono anche i vini vegani, realizzati senza prodotti di origine animale. E per chi ha scelto di seguire questo regime alimentare, ma anche per tutti i curiosi, sono un mondo da scoprire. Ne abbiamo selezionati alcuni che vale la pena assaggiare.
Se invece amate i distillati, dovete conoscere Secha de la Silva il nuovo e primissimo rum prodotto dalla signora Anderson nella straripante vegetazione tropicale guatemalteca.

E anche per questa settimana abbiamo finito, noi andiamo a sfogliare un nuovo libro che racconta in maniera divertente ma ben documentata come il “pomo d’oro” sia diventato il bestseller vegetale che è oggi.

Siamo sempre alla ricerca di nuovi spunti, suggerimenti e idee per capire meglio il mondo del cibo contemporaneo. E anche della nuova ricetta per il piatto più buono del mondo. Se ce l’hai, o vuoi aiutarci a fare un giornale migliore, puoi scriverci qui: [email protected]

Questa è la newsletter di Gastronomika. Per riceverla, puntuale ogni venerdì all’ora di pranzo, iscriviti qui

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter