BiginoArrivi e partenze

L’ultima newsletter di Gastronomika prima delle vacanze ha il sapore del giro di boa, dello spartiacque tra le tante cose che abbiamo vissuto negli ultimi sette giorni e quelle che abbiamo già messo in cantiere per il prossimo autunno. Restate connessi perché di sicuro non ci annoieremo

Prima di iniziare, un’informazione di servizio e un grazie: questa è l’ultima newsletter tradizionale prima delle vacanze, e speriamo di ritrovarci sotto stelle migliori, al rientro. Grazie a tutti voi per aver reso Gastronomika e la sua community sempre più bella e ampia! Ma prima di lasciarvi, per la precisione mercoledì 27 luglio, arriverà un’altra newsletter per darvi una bella speranza per l’autunno, un appuntamento al quale teniamo moltissimo e che risale – nel pensiero – a prima che il Covid rimescolasse le carte. Naturalmente non vi abbandoniamo: il sito sarà aggiornato come sempre e sui nostri social ci sarà sempre qualcuno pronto a fornirvi materiale utile per le vostre riflessioni sul mondo del cibo e del vino.

PIATTO DEL GIORNO
È stata la settimana dello svelamento della 50 Best Restaurants 2022. La ormai celeberrima (e contestatissima) classifica voluta da San Pellegrino e diventata negli anni un grande argomento di dibattito nel settore ha incoronato tanti chef italiani, che dall’anno scorso guadagnano posizioni. Uno dei premiati, Enrico Crippa, ha anche annunciato una partnership che lo porterà a Doha. Un altro chef significativo del panorama milanese, invece, dice arrivederci a Chiajozza: Marco Ambrosino lascia il ristorante 28 Posti e se ne va dalla città, dopo averla trasformata nella porta del Mediterraneo. Una nuova avventura lo aspetta e siamo pronti a scommettere che sarà un’altra rivoluzione.

ALLA CARTA
Abbiamo fatto un viaggio in tre puntate nel mondo del fritto, perché l’Italia è piena di specialità da immergere in olio profondo. Se preferite i sapori d’oriente, ecco che cosa sono i dim sum e dove trovare questi involtini dai ripieni e dalle forme più diverse. Preferite il dolce? Andiamo alla scoperta della tartelletta all’uovo che ha conquistato Milano. Ma è pastel de nata, custard tart o daan tat? Portogallo, Inghilterra e Cina rivendicano la proprietà intellettuale del dolce e intanto, fra i tre litiganti, il milanese gode.

FUORI MENU
Se avete voglia di partire, ecco qualche idea che abbina viaggio e gusto. Partendo dall’ossimoro Calabria, luogo da scoprire e rivalutare, che nasconde perle preziose che riescono a diventare riferimento assoluto, partendo proprio da queste sue dicotomie. Andiamo poi a Taormina in dieci, indimenticabili avventure: la barca, lo struscio, una serata al teatro greco, lo spettacolo dell’Etna visto dalla terrazza giusta, l’Isola Bella. E se invece preferite i monti ci spostiamo a Cortina che diventa capitale della ristorazione di montagna.

CARTA DEI VINI
Appassionati di vini, l’estate è la vostra occasione per scoprire un Gewürztraminer che affina in miniera, ma anche tutte le variazioni del volto vitivinicolo della Serenissima. Oppure di osare con gli abbinamenti, per avere l’Oriente anche nel bicchiere, con i cocktail che scoprono le spezie. Amate il gin? Ecco le nuove etichette da gustare ben fredde.

E per finire, una selezione di bollicine fatte in luoghi non convenzionali da usare per brindare all’estate, o per dimenticare la situazione politica, a scelta.

CARTA DEI DOLCI
Nessuna possibile alternativa: con questo caldo solo ghiaccio, amore e fantasia. Dalle origini arabe, insidiata da migliaia di tentativi d’imitazione, la granita è allo stesso tempo ristoro dalla calura e delizia per il palato. Prepararla a regola d’arte è un rito.

Siamo giunti al termine, e questa volta è per un po’. Non siate tristi, quando scoprirete che cosa abbiamo in serbo per voi, anche quest’autunno che ci pare insormontabile potrebbe prendere tutta un’altra piega, almeno gastronomica.

Anzi, Gastronomika.

Buona estate e buona cucina!

Anna Prandoni

Questa è la newsletter di Gastronomika. Per riceverla, puntuale ogni venerdì all’ora di pranzo, ci si iscrive qui

Siamo sempre alla ricerca di nuovi spunti, suggerimenti e idee per capire meglio il mondo del cibo contemporaneo. E anche della nuova ricetta per il piatto più buono del mondo. Se ce l’hai, o vuoi aiutarci a fare un giornale migliore, puoi scriverci qui: [email protected]