Cucina con GastronomikaChe cosa prepariamo nel fine settimana?

Il menu per il week end con le nostre ricette e i consigli di abbinamento vino: ecco come ritrovare il piacere del pasto al ristorante, ma tra le mura domestiche

Foto di @Gaia Menchicchi

Ogni fine settimana vogliamo darvi qualche idea per un menu a tema, o per preparare qualcosa di speciale che renda il fine settimana ancora più gustoso.

Tutto pesce 

Poche idee, ma certe: se prevedete un fine settimana di degustazione siete in ottima compagnia e qui trovate tutti i modi per approvvigionarvi. Sul menu, abbiamo pochi dubbi: vi offriamo tutto il nostro archivio di ricette su un piatto d’argento. Siete comunque indecisi? Allora facciamo noi: un crudo di gamberi da sballo, il risotto con asparagi e cozze di Fraglia food, e un piatto impegnativo da prendere con calma, la crème brûlée di porri asparagi, luppolo erbe e fiori.

E non perdetevi il pane in cassetta alla giapponese: un must per colazioni e merende, ma soprattutto per un toast da perdere la testa.

Sapori orientali 

Godersi la cucina e dedicarsi ai fornelli è sempre una buona idea, soprattutto quando siamo confinati nella nostra Regione. Ecco il menu che abbiamo pensato per voi questa settimana: da condividere con i congiunti, naturalmente!

Iniziamo con un’insalata di riso all’orientale, che vi permetterà di scoprire sapori inconsueti. Procediamo poi con la fregula (non fregola, per carità!): un prodotto che rimanda alla cultura del grano della Sardegna e al legame forte con la cucina nordafricana, per una pasta che assomiglia a un cous cous, piena di sapore e di colore. E ritroviamo il pesce nel secondo, con una millefoglie di baccalà.

Siete alla ricerca di un prodotto diverso dal solito? Potete aggiungere nelle ricette un po’ di aglio nero. Mai assaggiato? Ve lo raccontiamo noi.

Nord Est a tavola 

Un giorno in più di libertà per cucinare, tempo libero a disposizione: per questo fine settimana abbiamo scelto per voi un menu di grande impatto, tutto giocato su ingredienti del nord est. Suvvia, non fate i pigri.

Iniziamo con gli asparagi bianchi friulani con un antipasto tenerissimo,che assomiglia a un piccolo nido. Come primo piatto vi consigliamo questi spaghetti, che uniscono sapori intensi con tocchi di freschezza: perfetti anche come piatto unico, se abbondate un po’ con le dosi.

Il lombetto di coniglio è il tocco primaverile e chiude la parte salata del nostro menu: una ricetta speciale, molto scenografica.

Sul dolce abbiamo deciso di votarci alla tradizione: la torta più semplice, e forse la più buona: la crostata di mele della nonna, quella indimenticabile, la nostra madeleine.

25-26 aprile

Per sentirsi un po’ in una taverna greca, almeno nel piatto, iniziamo il menu con le polpette di zucchine di Vasiliki, ottima terapia contro la mancanza di mare.

Come primo piatto, vi diamo una scelta: pasta fresca ripiena di ispirazione toscana o un bel concentrato di mare con la colatura di alici? A voi l’ardua sentenza, oppure, la possibilità di gustarle entrambe.

Ad accompagnare il tutto, una bella pizza vicovarese: perché non metterci alla prova con un classico della cucina tradizionale? Oppure, un pane cotto come si deve, grazie ai consigli di un panificatore che ci ha spiegato tutti i segreti per realizzare la pagnotta perfetta nel forno di casa. Pronti? Buona cucina!

Domenica ai fornelli 

Possiamo iniziare il menu con un’insalata fresca e facile, che apre le danze senza pensieri: quella di finocchi e arance con il pesce spada è senz’altro una buona idea.

Proseguiamo con i cappelletti al parmigiano di Daniele Lunghi: preparazione lunghetta, ma di enorme soddisfazione, che vi terrà compagnia nei momenti di solitudine imposta.

Il secondo piatto è un’impresa da chef, ma vi assicuriamo che ne vale davvero la pena. È la triglia alla Colbert svelata per noi da Philippe Léveillée. Lui ci ha guadagnato due stelle Michelin, noi di sicuro avremo applausi a scena aperta dai nostri commensali. Non ne avete? C’è pur sempre Instagram.

Avete tempo e spazio anche per il dessert? Questo tiramisù cocktail, a metà tra un dolce al cucchiaio e un cocktail è perfetto per chiudere il pasto. Ricorda un tiramisù, ma è molto di più. E il tocco da maestro ce l’ha regalato Luca Angeli, bar manager del Four Seasons Milano.

Serve un piatto unico per un pranzo o una cena risolta in un attimo? Ci viene in soccorso un classico sardo, rivisitato dallo chef Coizza, isolano di nascita ma adesso in forze a Praga. Il suo pane frattau vi conquisterà per la facilità di preparazione e per la ricchezza di gusto.

Di sicuro sappiamo con cosa abbinare i piatti che vi abbiamo proposto: champagne a tutto pasto. Per sceglierlo vi aiutiamo con le nostre dieci regole per non sbagliare bottiglia. Non c’è nulla da festeggiare, dite? È pur vero, ma non serve un motivo per stappare una bottiglia di bollicine francesi. Anzi, il confinamento è un motivo più che sufficiente.

E per finire? Ma un buon caffè, naturalmente. Questa settimana vi consigliamo di cimentarvi con quello coreano: sublime preparazione che fa impazzire gli instagrammer e delizia l’udito, ancora prima che il palato.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter